Terni e Perugia, 26 aprile 2021 – Adesione praticamente totale allo sciopero della Savit, azienda metalmeccanica, controllata da Busitalia a totale capitale pubblico, 90 dipendenti in Umbria che si occupano di manutenzioni, rifornimenti e pulizie dei mezzi del tpl. “Come segreterie della Fiom Cgil di Perugia e Terni vogliamo ringraziare i lavoratori e le lavoratrici per la massiccia partecipazione. Il messaggio lanciato è chiaro – affermano Simone Pampanelli segretario della Fiom Cgil di Perugia, e Alessandro Rampiconi, segretario della Fiom di Terni – oggi non abbiamo difeso solo sei lavoratori che hanno un futuro incerto a causa di scelte aziendali scellerate, ma abbiamo rivendicato il diritto/dovere del sindacato di contrattare migliori condizioni per i lavoratori. Vogliamo scongiurare i licenziamenti, ma anche ripristinare gli organici che sono carenti e ottenere interventi immediati per migliorare strutturalmente le officine”.

A Terni si è svolto anche un presidio per verificare se le aziende interessate al servizio di rifornimento avessero provveduto alla sostituzione di personale e le segreterie sindacali stanno valutando eventuali azioni legali laddove si fossero verificate violazioni del diritto di sciopero. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno attivati tutti gli organi ispettivi a tutela dei lavoratori e del contratto applicato.

“In discussione c’è il ruolo di Savit all’interno di Busitalia – continuano Rampiconi e Pampanelli – e in ultima analisi la qualità del trasporto pubblico regionale. In questo senso è importantissima e strategica la solidarietà che oggi hanno manifestato lavoratori e sindacati del traporto pubblico locale e del multiservizio”.
“Fin quando non cambieranno i presupposti di questa vertenza continueremo le mobilitazioni che la legge ci consente – concludono i due segretari Fiom – Per questo già sono proclamati altri due giorni di sciopero per il 3 e 4 maggio 2021. Inoltre, per il prossimo futuro, non escludiamo una unificazione delle lotte con i lavoratori degli altri settori interessati”.

 

(10)

Share Button