Bastia Umbra, 28 aprilòe 2021 – Il ragazzo di 22 anni, trovato nudo e senza vita in una strada di campagna, vicino un fosso a sant’Andrea delle Fratte di Perugia, si chiamava Samuele De Paoli. A chiarire le circostanze della sua morte sarà l’autopsia. Le indagini sono svolte dalla Polizia, coordinate dal pm Giuseppe Petrazzini.Il giovane era originario di Bastia Umbra e risiedeva a Cipresso.

Una barista lo ricorda come un giovane solare. Un giovane che non beveva. “Solo pochi giorni fa –ricorda- è entrato nel locale con un amico e ha chiesto uno spritz, uno degli aperitivi alcolici italiani più famosi. Meravigliata, gli ho chiesto come mai lo spritz e lui sorridente mi ha risposto: oggi è il mio compleanno è una volta l’anno si può fare”.

Il cadavere di Samuele è stato rinvenuto in via Battifoglia, dietro al circolo dipendenti della Perugina. La mamma chiede, anche attraverso i social, di conoscere la verità. Chi sa deve parlare, perché Samuele, rinvenuto in una pozza di sangue, apparentemente sembra che non abbia segni di violenza. Chi lo conosce bene afferma pure che non aveva nemici. Il corpo era accanto a una Panda rossa, di proprietà della madre del giovane. Se è stato ucciso cosa ha fatto scaturire il movente? Una lite per futili motivi? Un’amicizia sbagliata e particolare? Samuele era dipendente di una stazione di servizio e gli piaceva giocare a calcio.

(74)

Share Button