Bastia Umbra,. 30 aprile 2021 – Forse c’è una svolta nella uccisione di Samuele De Paoli, il giovane di 22 anni trovato morto in un fossato a sant’Andrea della Fratte:  la Polizia ha fermato nella tarda serata di ieri  una trans sudamericana che è stata interrogata a lunga negli uffici della Questura.  Per il momento c’è più un sospetto da parte degli inquirenti coordinati dal pm Giuseppe Petrazzini.  La scientifica ha repertati diversi profilattici trovati intorno all’auto, la Fiat Panda rossa rinvenuto sul luogo dove è stato trivato il cadavere. All’interno dell’utilitaria anche tracce di sangue, il portafoglio, i vestiti e il cellulare della vittima.

E proprio da quest’ultimo gli inquirenbti sono risaliti alla trans sudamericana per ora indagata a piede libero. La trans brasiliana avrebbe raccontato di una violenta colluttazione con la vittima dopo essersi appartati pewr un rapporto sessuale. Il giovane sarebbe rimasto non soddisfatto della prestazione? La lite sarebbe iniziata  nella vettura e proseguita fuori quando entrambi – sempre secondo la testimonianza – sono caduti nel fosso dove il cadavere è stato trovato nella mattinata di mercoledì in seguito a una segnalazione di un passante.  Secondo la trans il igiovane sarebbe stato ancora vivo quando si è allontanata èer il panico dal luogo.

(81)

Share Button