Perugia, 30aprile 2021 – Personale del Reparto Volanti della Questura di Perugia, diretto dal Commissario dr.ssa CORNELI Monica, durante un servizio di controllo del territorio, veniva inviato ieri in zona via Mario Angeloni, dove, un ragazzo extracomunitario di origini peruviane, classe 1996, richiedeva un intervento riferendo di essersi barricato all’interno della propria stanza in quanto il padre lo aveva aggredito con un coltello.

Giunti immediatamente sul posto e raggiunto l’appartamento, gli agenti notavano immediatamente la presenza di un uomo ed una ragazza, rispettivamente un cittadino peruviano classe 1974 ed una cittadina ecuadoriana classe 1994, seduti su di un letto, in evidente stato di ebrezza alcoolica.
Il ragazzo in questione invece appariva evidentemente scosso e con una ferita superficiale ad un braccio. Lo stesso riferiva ai poliziotti che risultava essere vittima di un’aggressione, prima verbale ma poi passata alle vie di fatto da parte di suo padre il quale, in disaccordo su questioni economiche ed in stato di ebrezza alcoolica afferrava un coltello ferendolo ad un arto.

Approfonditi i controlli gli agenti reperivano nella disponibilità del ragazzo della sostanza stupefacente del tipo hashish per una quantità di oltre 3 grammi, dichiarata dal ragazzo stesso per uso personale.
L’aggressore veniva deferito all’A.G. per il reato di minacce gravi e lesioni aggravate mentre al giovane veniva contestata la violazione dell’Art. 75 DPR 309/90.

(5)

Share Button