Perugia, 5 maggio 2021 – Nel pomeriggio di ieri 4 maggio, i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R. della Compagnia di Perugia, nel corso di uno specifico servizio, hanno deferito in stato di libertà, per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 21enne nigeriano, domiciliato a Perugia, disoccupato, incensurato.

In particolare, i militari, a seguito di segnalazioni pervenute nei giorni precedenti, circa la presenza di soggetti dediti a presumibili attività di spaccio, a seguito di accertamenti condotti, hanno predisposto un servizio di osservazione nei pressi dell’appartamento indicato quale “sede operativa” dello smercio di narcotico.

Pertanto, i militari hanno deciso di fare ingresso nell’abitazione attenzionata, nella zona limitrofa alla stazione di “Fontivegge”, risultata in uso al 21enne nigeriano e a un suo connazionale.

Nella circostanza, all’esito della perquisizione eseguita all’interno dell’appartamento sono stati rinvenuti, nella camera da letto, 6 involucri in cellophane contenenti, complessivamente, gr. 28 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana, nonché la somma contante di euro 140,00, ritenuta presumibile provento dell’attività delittuosa.

Per il ragazzo è pertanto scattata la denuncia.

Il narcotico è stato sottoposto a sequestro, in attesa di essere depositato presso l’Ufficio Corpi di Reato, mentre il denaro sarà versato su libretto di deposito giudiziario.

Invece, nella successiva serata, i militari della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Perugia, durante un servizio perlustrativo, hanno tratto in arresto, in flagranza per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 25enne gambiano, residente a Foggia, di fatto domiciliato a Spoleto presso una cooperativa sociale, disoccupato, già noto ai Carabinieri.

In particolare, i militari sono intervenuti in questa Piazza San Francesco, dove dei cittadini avevano segnalato la presenza di una persona straniera notata, in più circostanze, cedere a terzi, verosimilmente, sostanza stupefacente.

Giunti sul posto, i Carabinieri hanno, effettivamente, trovato il giovane seduto su una panchina e, non avendo ricevuto una motivazione plausibile circa la sua presenza in loco, ritenendo fondato il motivo che il medesimo potesse occultare, ai fini dello spaccio, della sostanza stupefacente sulla propria persona, hanno proceduto alla perquisizione personale.

L’acume investigativo dei militari operanti non è stato disatteso; infatti, il giovane, all’esito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di:

  • 1 bustina in cellophane contenente g. 2 circa di sostanza stupefacente del tipo hashish;
  • 8 involucri in cellophane contenenti, complessivamente, g. 6 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana;
  • 2 telefoni cellulari;
  • somma contante di euro 60,00, ritenuta provento di attività delittuosa.

Il narcotico e i reperti sono stati sequestrati, assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere depositati presso ufficio corpi di reato, mentre il denaro sarà versato su libretto di deposito giudiziario.

Il giovane, nella mattinata odierna, è stato condotto innanzi all’Autorità Giudiziaria per la celebrazione del rito direttissimo e, a seguito della convalida dell’arresto, al medesimo è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Perugia.

 

(6)

Share Button