Il conucente aveva manomesso il cronotachigrafo digitale, mediante l’installazione di una centralina di emulazione dell’attività

Terni, 18 maggio 2021 – Non è sfuggito all’occhio attento di una pattuglia della Polizia Stradale di Terni il bisonte della strada che viaggiava a forte velocità, nei giorni scorsi, in direzione Terni, sulla strada statale in cui il limite per quel tipo di veicolo è di 70Km/h; seguito per un tratto di strada è stato fermato in sicurezza alla prima area di sosta.

Dal controllo del cronotachigrafo digitale è emerso, verosimilmente, un non corretto funzionamento dello strumento, che segnalava il veicolo in pausa mentre era in movimento. Accompagnato presso una officina locale autorizzata veniva riscontrata la manomissione del cronotachigrafo digitale, mediante l’installazione di una centralina di emulazione dell’attività del tachigrafo.

Il materiale è stato perciò sequestrato e al conducente sono state contestate tutte le violazioni previste dal Codice della Strada con ritiro della patente di guida e obbligo di ripristino della corretta funzionalità della strumentazione.

 

(11)

Share Button