Il sindaco Sperandio: “Priorità assoluta, incrementare il patrimonio verde”

Trevi, 22 maggio 2021 – Partito il cantiere di ‘trame naturali’, l’operazione di valorizzazione e riqualificazione del paesaggio trevano che rientra all’interno del Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014/2020, un progetto europeo che ha assegnato al Comune umbro 950.000 euro.

“Trame naturali – spiega il Sindaco Bernardino Sperandio – è un progetto volto alla sostenibilità che mira a ridurre l’impatto ambientale, limitare il degrado causato dalla urbanizzazione, incrementare la sostenibilità urbana, mitigare e adattarsi ai cambiamenti climatici e migliorare il benessere dei cittadini.

Priorità assoluta – prosegue il primo cittadino – è stata data all’incremento del patrimonio verde della città con la piantumazione di 200 alberi ad alto fusto, 3000 arbusti, più di 500 erbacee e 157 alberi da frutto legati alla tradizione del territorio. Un progetto ambizioso che connette il paesaggio di Borgo a quello di Trevi e riqualifica delle aree dismesse che saranno a completa disposizione della cittadinanza”.

Tra gli interventi previsti con tale Misura: la realizzazione di un parco agricolo urbano lungo la Flaminia con un percorso ciclo-pedonale; la valorizzazione e il completamento dell’edificio del punto di accoglienza all’ingresso di Borgo Trevi per realizzare una struttura ad uso turistico e sociale con l’installazione di una stazione e-bike per pedalare alla scoperta del territorio; la creazione di aree di sosta, valorizzazione di percorsi ciclo-pedonali e attivazione delle connessioni mancanti nell’intera rete del progetto d’area; piantumazione di strutture vegetali autoctone per la ricucitura delle frange urbane nella periferia e per la mitigazione e riqualificazione degli spazi aperti connessi all’edificato in ambito periurbano in prossimità di BorgoTrevi; il restauro della torre nell’uliveto di Villa Fabri per realizzare un centro di documentazione sul paesaggio della fascia olivata; la realizzazione del parco delle colline nel contesto del campo sportivo a monte (Trevi), attraverso l’inserimento di impianti vegetali coerenti con le essenze dei luoghi e restituendo all’area l’adeguato uso e inserimento nel paesaggio olivato.

“Come assessorato ai lavori pubblici- spiega il vicesindaco Dalila Stemperini – stiamo seguendo la seconda fase del progetto che prevede l’esecuzione dei lavori, che termineranno a fine 2021. Ringrazio l’ufficio tecnico del Comune e la Direzione lavori per l’impegno profuso e per la determinazione con la quale, in totale sinergia, stiamo portando avanti questo progetto, volto a valorizzare i nostri paesaggi ed i nostri territori.

Vista l’importanza dell’opera – conclude – stiamo organizzando momenti di partecipazione con la cittadinanza per far conoscere nel dettaglio Trame Naturali”.

(4)

Share Button