Citta’ della Pieve, 27 m,aggio 2021 – Il 25 maggio 2021, alle ore 18:30 circa, in Passignano sul Trasimeno, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Citta’ della Pieve, nel corso di un normale servizio perlustrativo per la prevenzione e repressione dei reati in genere, hanno tratto in arresto in flagranza, per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un sessantenne italiano, originario del Nord Italia, già conosciuto dalle forze dell’ordine.

I Carabinieri, alle precedenti ore 17:30 circa, all’altezza dello svincolo del raccordo autostradale Bettolle-Perugia denominato Passignano Est, hanno proceduto al controllo di una Audi A3 di colore grigio con a bordo il predetto uomo. Questi, all’atto del fermo, ha assunto un atteggiamento guardingo ed agitato tale da indurre gli operanti a procedere a più accurate verifiche estese anche all’interno del veicolo. Successivamente, dopo un’accurata ispezione, i militari hanno rinvenuto un pacchetto avvolto nel cellophane che nascondeva un blocco intero di colore bianco risultato poi essere sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di grammi 105 circa.

L’arrestato è stato quindi condotto presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Citta’ della Pieve per le incombenze di rito, dopo di che, su disposizione dell’A.G., è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Perugia-Capanne.

L’attività posta in essere rientra tra quelle, oramai intraprese da tempo dai Carabinieri operanti sul territorio lacustre, per la repressione dello spaccio e conseguente uso di sostanza stupefacenti, non disgiunta dal controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati di tipo predatorio.

(8)

Share Button