E’ stato effettuato in collaborazione con Civitanova Marche. In tutto sono stati oltre 120 i bagnini (fra Civitanova e Foligno) che hanno ottenuto il brevetto

Foligno, 29 maggio 2021 – Sono 52 i neo bagnini che sono stati sfornati dalla Società nazionale Salvamento Genova sezione di Foligno che, insieme ai 72 formati dai “cugini” marchigiani (la società di Salvamento sezione di Civitanova Marche), faranno parte del nuovo “esercito” di queste importanti, e indispensabili, figure che hanno il compito di presidiare impianti natatori e spiagge. Si è concluso proprio in questi giorni il corso per aspiranti bagnini, che hanno ottenuto il brevetto di salvamento. Lezioni teoriche e pratiche sia in piscina che in mare, appunto a Civitanova.

Un brevetto – come spiega il direttore e maestro di nuoto folignate, Enrico Tortolini- importante per i 124 bagnini che consente anche di ottenere un punteggio (un voto e mezzo) nei concorsi militari. Tra le due società di salvamento di Foligno e di Porto Civitanova esiste, da cinque anni, un rapporto di collaborazione che vede uno scambio proficuo tra le due regioni. A Foligno è stata effettuata la teoria e la pratica per ottenere il brevetto in piscina, mentre il comune marchigiano ha ospitato le lezioni di pratica in mare, per l’estensione del brevetto per coloro che hanno voluto entrambe le certificazioni. Una importante opportunità per esercitarsi sui pattini, resa possibile dalla professionalità ed esperienza messe in campo al maestro Vaccina e dal suo sfaff che hanno preparato i ragazzi in modo di superare l’ostacolo dell’esame con la capitaneria di porto.

“Dobbiamo sottolineare – ha spiegato Tortolini – che per effettuare questo corso sono state rispettate tutte le norme in materia Covid. Inoltre, abbiamo attivato un protocollo con le scuole: gli studenti che hanno partecipato al corso hanno avuto agevolazioni sui costi da sostenere per ottenere il brevetto”. Non dimentichiamo che, fatto qualche calcolo, solo per la sorveglianza delle spiagge che ricadono nel territorio di Civitanova, occorrono 130 bagnini al giorno, visto che ognuno di loro deve controllare circa 150 metri di spiaggia e di mare.

 

Sono stati cinque i maestri di nuoto che hanno partecipato al corso. Da Civitanova: Giuseppe Vaccina, Gabriel Vrancianu e Marco Galli, mentre per Foligno: Enrico e Simone Tortolini. Sono stati utilizzati 16 pattini di salvataggio e 9 Sup rescue per far apprendere ai giovani le varie tecniche previste dal regolamento. Mercoledì scorso si è svolto l’ultimo delle sessioni di esami per la pratica in mare alla presenza della comandante della capitanera di porto di Civitanova Marche, Ylenia Ritucci

(84)

Share Button