In questa fase i partecipanti saranno invitati a formulare delle proposte e delle riflessioni sul modello di cultura in città che vorrebbero avere

Foligno, 9 giugno 2021 Domani, giovedì 10 Giugno alle ore 18 in Piazza Piermarini le forze della coalizione di Centro Sinistra invitano tutte e tutti alla prima assemblea partecipativa e deliberativa per definire gli obiettivi tematici della Foligno del futuro.

Il primo appuntamento sarà dedicato alla cultura e chiamerà al confronto i cittadini e le associazioni della città, per pensare insieme una città nuova, più democratica, inclusiva e attenta alle esigenze delle tante comunità che la compongono.

In questa fase i partecipanti saranno invitati a formulare delle proposte e delle riflessioni sul modello di cultura in città che vorrebbero avere, il risultato sarà la definizione di una mappa concettuale della cultura in città, con la quale inaugurare la successiva fase dei tavoli tematici di progettazione.

Questa è la terza fase del progetto di partecipazione REC, Rilancio Economico Condiviso, consultabile al sito www.recfoligno.it, il percorso di partecipazione collettiva e di riavvicinamento alle scelte politiche, che la coalizione di Centro Sinistra ha deciso di percorrere in questo periodo di pandemia.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare e disegnare insieme una nuova città: per conoscere il territorio e per conoscersi meglio abbiamo tutti bisogno di condivisione e partecipazione.

L’incontro si svolgerà dividendo la platea in gruppi da 5 o 6 persone, rispettando i distanziamenti e tutte le misure di sicurezza anti covid. In ciascun gruppo ci sarà una persona incaricata a prendere nota delle impressioni di ciascun partecipante. È prevista una rotazione delle persone di gruppo in gruppo per poter esprimere e ascoltare un maggio numero di opinione.

Nella parte finale verrà infine stilata una mappa delle proposte che definisce l’ambito di lavoro futuro.
La nostra voce conta, insieme possiamo co-decidere gli aspetti che caratterizzeranno la città che verrà.

Siamo convinti che il contributo del singolo cittadino, delle associazioni di categoria e di tutte le entità organizzate sia la vera essenza della democrazia e della attività politica; senza queste qualità ogni amministrazione della cosa pubblica resta autoreferenziale e lontana dai reali bisogni delle persone.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare e ad intervenire.

 

(5)

Share Button