In manette un disoccupato del luogo di 45 anni .Oltre  alla droga, deteneva illegalmente una pistola Browning cal. 9 con relativi 45 colpi,  nascosta in un cassetto del comodino in mezzo agli indumenti 

Nocera Umbra, 10 giugno 2021 –  Altro duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti messo a segno dai Carabinieri della Stazione di Nocera Umbra, che nel pomeriggio di ieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 45enne del luogo.

Nel corso di un servizio atto al controllo della circolazione stradale e prevenzione della microcriminalità, lungo la SS3 Flaminia, i militari hanno fermato una vettura di grossa cilindrata con a bordo un nocerino, già conosciuto dai Carabinieri. Il conducente è apparso subito in difficoltà, tanto da insospettire gli operanti che hanno deciso di approfondire il controllo. L’uomo è stato sottoposto a perquisizione, che ha permesso di rinvenire 1,3 gr. di cocaina e 6,5 gr. di hashish, oltre a 650 euro in contanti. Proprio il possesso di tale somma in contanti, sapendo che l’uomo è disoccupato, ha insospettito i militari.

Conseguentemente, gli operanti si sono portati presso il suo domicilio per proseguire la perquisizione, dove hanno rinvenuto ulteriori 110 gr. cocaina e 80 di marijuana, materiale per il taglio e il confezionamento e 4.900 in banconote di vario taglio. In auto l’uomo aveva anche la chiave di un cancello automatico di un’altra abitazione. I militari hanno quindi approfondito gli accertamenti, scoprendo che l’uomo aveva anche la disponibilità di una casa nelle marche, quindi hanno esteso la perquisizione. Nel complesso l’attività ha portato al sequestro di 185 gr. di cocaina, 150 gr di hashish e 115 di marijuana.

Ma l’uomo non aveva soltanto droga; deteneva altresì, illegalmente, anche un’arma da sparo. Nel corso della perquisizione presso l’abitazione di residenza, i Carabinieri hanno trovato una pistola Browning cal. 9 con relativi 45 colpi, che teneva nascosti in un cassetto del comodino in mezzo agli indumenti.

L’uomo è stato tratto in arresto per le ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegale di arma comune da sparo. Successivamente è stato condotto presso il carcere “Capanne” di Perugia.

(51)

Share Button