E’ stata riprodotta, dopo settimane di lavoro paziente nella sede della Pro Ponte da Giusy Velloni e Valentina Morelli. L’emozione delle due artiste al pensiero che oltre 2.000 anni prima altri artigiani-artisti aveva realizzato l’urna

Perugia, 14 giugno 2021 – Hanno condiviso per oltre duemila anni la tomba etrusca di Casaglia un beauty case, ora accuratamente ricostruito, e l’”urna del bacio” riprodotta fedelmente da Giusy Velloni e Valentina Morelli lavorando un blocco di polistirolo che lentamente e con l’abilità manuale delle due artiste è diventato una copia perfetta dell’originale conservato al Museo Archeologico di Perugia.

Settimane di lavoro paziente nella sede della Pro Ponte e l’emozione delle due artiste al pensiero che oltre 2.000 anni prima altri artigiani-artisti realizzavano con la pietra l’urna per la famiglia Luesnas.

Interessante e particolareggiata la testimonianza del ritrovamento della tomba con 4 urne di Luana Cenciaioli nel corso della presentazione al pubblico del manufatto voluta da Mariangela Turchetti, direttore del MANU e dell’area archeologica dll’Ipogeo dei Volumni, che ha ribadito l’importanza della collaborazione con la Pro ponte per conservare quanto il passato ci ha lasciato e quanto è importante l’impegno delle istituzioni, delle associazioni e dei cittadini per rendere vivo l’interesse per la conservazione dei tesori e delle testimonianze pervenuteci dai nostri progenitori.

A questo proposito, dopo l’intervento delle due artiste, Antonello Palmerini ha ricordato che da oltre 20 anni l’associazione si occupa della promozione della cultura e della civiltà etrusca. Alle due artiste il compito di scoprire la loro opera d’arte, ricoperta da un telo, e sistemata poi nelle sale dell’Antiquarium dell’Ipogeo dei Volumni accanto al beauty case fedelmente ricostruito. L’urna ora oltre che osservata potrà anche essere sfiorata e toccata da dita curiose e discrete.

 

(9)

Share Button