In manette un ventenne che, dopo un diverbio avvenuto per futili motivi, avrebbe colpito alle spalle con un fendente un 26enne di nazionalità rumena, già noto ai Carabinieri

Todi, 22 giugno 2021 – I Carabinieri della Stazione di Marsciano, congiuntamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Todi, hanno tratto in arresto un cittadino italiano di origini marocchine, appena ventenne, incensurato, residente a Marsciano, ritenuto responsabile dell’ipotesi di reato di tentato omicidio e porto abusivo di coltello.

I fatti risalgono alla sera del 19 giugno 2021. Le immediate attività investigative condotte dai citati militari hanno portato in brevissimo tempo all’identificazione dell’uomo, il quale veniva tratto in arresto poiché, a seguito di un diverbio avvenuto per futili motivi, avrebbe colpito alle spalle con un fendente un 26enne di nazionalità rumena, già noto ai Carabinieri.

Alla persona ristretta è stato sequestrato anche il coltello. Il ferito veniva trasportato in ospedale e giudicato con prognosi riservata, ma non versa in pericolo di vita.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Perugia Capanne e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

 

(9)

Share Button