Il premio internazionale “city‘s cape city_brand&tourism landscape award” ha visto, su 130 candidature, lo studio di Foligno si è aggiudicato il secondo posto nella categoria

Foligno, 28 luglio 2021 – Lo studio di architettura Tonti Art’s tra i vincitori – su 130 candidature – del Premio internazionale “CITY‘S CAPE City_Brand&Tourism Landscape Award” promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e da PAYSAGE, Promozione e Sviluppo per l’Architettura del Paesaggio, con il patrocinio della Triennale di Milano, e finalizzato a porre in luce best practices nell’ambito dei più diversi ambiti dell’Architettura del Paesaggio.

Lo studio di Foligno si è aggiudicato il secondo posto nella categoria City Landscape A1, dedicata alla riqualificazione paesaggistica degli spazi urbani, con il progetto presentato dall’Arch. Giovanni Tonti dal titolo “Riqualificazione Ambientale e Paesaggistica all’interno del Borgo di Rasiglia (Pg)”.

 La conferma del prestigio di questo Premio è testimoniata anche dalla partecipazione internazionale rappresentata dal 24% dei partecipanti provenienti da Spagna, Israele, Austria, Belgio, Corea del Sud, Germania, Albania, Canada, Finlandia, Cina, Grecia, Malta, Messico, Norvegia, Olanda, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia e Vietnam. Molti i progetti italiani che rappresentano il 76% distribuiti nel territorio nazionale. Importanti anche i numeri della consultazione che hanno raggiunto quota 1700.

La vittoria è il risultato dei lavori compiuti da una prestigiosa giuria tecnica presieduta da Alessandro Marata (Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori).

Grande è stata la soddisfazione del gruppo di lavoro, tutto umbro, impegnato in questa impresa: gli Architetti, proprietari e progettisti, Giovanni e Maurizio Tonti e i collaboratori Arch. Sara Spitella, Arch. Laura Bacchi e Ing. Stefano Innocenzi.

“Tutto è nato” affermano Giovanni e Maurizio Tonti “dalle occasioni di lavoro seguite al sisma del 1997. Il dialogo con gli amici di un tempo, il desiderio di tornare idealmente negli spazi dell’infanzia nel ricordo di nostro padre e, soprattutto, l’esigenza intima di porre in essere un tentativo di architettura scevro dai condizionamenti di committenze insensibili, ci hanno condotto all’acquisto di alcuni spazi a Rasiglia” continuano “prima l’Ex centralina elettrica e i canali annessi nel 2002 e poi l’Ex lanificio con giardino e pollaio nel 2005”.

A partire dal 2006 sono state elaborate idee progettuali per il recupero degli edifici, dei canali, ecc…le quali, con il sostegno morale e i continui incoraggiamenti verbali da parte dei residenti, sono state trasmesse, con specifiche soluzioni tecniche ai vari Enti, al fine di ottenere le autorizzazioni di rito.  Una continua e stretta collaborazione con l’Associazione Rasiglia e le sue Sorgenti ha permesso di affrontare numerosi temi riguardanti la sistemazione di altri spazi sia pubblici che privati.

Il Progetto Ex lanificio, canali e centralina è stato apprezzato anche in precedenti sedi: segnalazione al SAIE di Bologna (Premio Riuso), premio A.N.C.S.A- Bergamo, citazione nel testo: Diventi Umbria (Regione Umbria), Lezione in Accademia Hangzhou in Cina e rivista Abitare la Terra (Gangemi Editore- prof. M. Pisani), fino ad ottenere questo prestigioso Secondo Premio nella categoria City Landscape A1, in un contesto quale quello di “CITY‘S CAPE City_Brand&Tourism Landscape Award”.

L’Umbria continua ad essere rappresentata egregiamente a livello internazionale, grazie ai suoi professionisti d’eccellenza e alle sue bellezze architettoniche.

(57)

Share Button