Santa Marta è la patrona delle casalinghe e don Giorgio Mariotti, il prete “hi-tech”, afferma: “con la pandemia anche fra le mura domestiche è aumentato lo stress, la benedizione di oggi anche per questo”. Sabato 7 agosto la premiazione del cpncorso fotografico

Astucci Celle,  1 agosto 2021 – Questa mattina, domenica, 1 Agosto,  nella piccola chiesa di Astucci al confine fra Umbria e Toscana, il parroco don Giorgio Mariotti ha benedetto mattarelli, chiavi, grembiuli, pane, cibo ed altri oggetti del “mestiere”. E’ ormai divenuto un appuntamento irrinunciabile per molte famiglie, la tradizionale benedizione delle casalinghe che, dal 2017, il prete “hi-tech” protagonista anche della benedizione in febbraio nella parrocchia di Nuvole di telefonini e tablet per proteggere le gole per San Biagio). Il parroco di Astucci Celle, Piosina e Nuvole ha impartito la benedezione alla fine della messa in occasione della festa di Santa Marta di Betania, protettrice di casalinghe, cuoche e albergatori.

La tradizione, nonstotante il virus ancora in ciorcolazione, si è ripetuta nel rispetto di distanziamento e misure anti-covid. L’evento con ogni probabilità il primo di questo genere a livello nazionale è inserito nell’ambito di un concorso fotografico culinario che sancirà sabato 7 agosto lo scatto più rappresentativo di tavole imbandite e menù della tradizione.

“Con la pandemia il ruolo della massaia e delle casalinghe e casalinghi è diventato piu’ importante – ha dichiarato Don Giorgio Mariotti nel corso dell’omelia – passiamo più tempo in casa. Abbiamo più tempo a disposizione per mangiare. Di conseguenza il lavoro della massaia  è più apprezzato. Il momento del pranzo e della cena è vissuto con più attesa di novità. Ma questo comporta un più impegno per la massaia, sia di preparazione che di servizio.

E forse tutto questo può portare anche a stress, come anche santa Marta con il primo incontro con Gesù sembra essere sopraffatta. Dunque quanto e’ importante il lavoro e il ruolo della massaia nella casa! E’ un lavoro manuale ,terreno, ma anche, se benedetto da Dio, spirituale. Un volto sorridente di accoglienza , di gentilezza, da alla casa un’aria unica”, ha concluso Don Giorgio Mariotti prima di impartire la benedizione degli oggetti del mestiere e dei fedeli intervenuti alla messa.

Al termine della inedita cerimonia don Giorgio ha invitato tutti a partecipare al concorso fotografico. Basta fotografare una tavola preparata e la massaia o il massaio che ha preparato e spedirla via telefono ai numeri indicati sulla locandina presente nel profilo facebook della parrocchia. Poi una giuria qualificata premierà le vincitrici o vincitori. Ci saranno due classifiche , una per la cucina tradizionale e una per la cucina delle nuove generazioni. La premiazione sarà sabato 7 agosto alle ore 17 sempre agli Astucci.

(9)

Share Button