Servizio a cura di ANDREA PIOERMARINI

Foligno, 2 agosto 2021 –  –  Lungo la vecchia via Flaminia vi sono verdi colline coperte da secolari uliveti che si  estendono da Trevi a Foligno fino a 600 metri d’altezza nel mezzo della fascia olivata Dop.  Questo territorio da sempre ha mantenuto fede alla sua vocazione di agricoltura d’eccellenza che finalmente è stata riconosciuta in tutt’Italia.. L’Oleificio sociale Foligno “Il Castello” si e  infatti aggiudicato per la sezione frantoi il primo premio del 12esimo Concorso nazionale “L’oro d’Italia”  con l’olio extravergine di oliva Primizia  tipologia “blend” categoria “fruttato leggero” .

Si tratta di un olio prodotto con olive moraiolo e frantoio in grado di conquistare i palati più esigenti e raffinati che viene riposto nelle bottiglie non filtrato per non scalfire la sua autenticità e il suo gusto ricco. Si accompagna ai piatti della dieta mediterranea e si consiglia di utilizzarlo a crudo ma anche per insaporire minestre o per rendere più gustosi i piatti a base di verdure. Tra le caratteristiche tecniche è un olio a bassa acidità ma ricco di polifenoli, ha una capacità antiossidante e quindi un utile alleato nella lotta contro i radicali liberi. L’attestato del concorso promosso dall’Olea (Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori) con il patrocinio dell’Assessorato alle attività produttive del comune di Fano  e’ stato consegnato al presidente del Consiglio di Amministrazione della  società cooperativa Giovambattista Tosti. Gli altri membri fondatori sono Raffaele Tosti, Luciano Baldaccini, Olindo Montirosi, Alfio Petasecca, Luigi Cucciarelli e Mario Petesse. I soci conferitori sono oltre trecento.

“Attualmente l’Oleificio sociale Foligno – sostiene con orgoglio il presidente Tosti – ha contatti commerciali anche con paesi europei rispettivamente Germania e Francia. Una realtà che si protrae da quasi 50 anni. A metà degli anni 70 furono i piccoli coltivatori della zona,  che con passione proseguivano tradizioni secolari, a dare vita all’Oleificio sociale Foligno per unificare le loro produzioni. Negli ultimi anni attraverso moderne tecniche è stato avviato un processo di ricerca dell’eccellenza assoluta. È nato cosi il marchio “Il Castello” per diffondere le qualità e i benefici dell’olio Dop  Umbria Colli Assisi – Spoleto”. “A completare – conclude Giovambattista Tosti – la gamma del nostro olio è arrivato da alcuni anni il Dop Umbria Colli Assisi – Spoleto Bio ottenuto da olive di agricoltura biologica rigorosamente selezionate dalle varietà frantoio, leccino, muraiolo provenienti dalle colline che sovrastano Sant’Eraclio”. Oltre alle bellezze artistiche e culturali, la dinamicità sociale, il borgo del Castello dei Trinci può fregiarsi  anche di una olivicoltura di pregio che ha risonanza in tutt’Italia.

(27)

Share Button