Per il secondo anno consecutivo, causa restrizioni pandemia, non si terrà la processione da S. Gregorio al Duomo. Elevazione spirituale con l’Ensamble vocale “Canto. Ergo sum”. Il 15 agosto l’Arcivescovo Renato Boccardo celebra Messa al Duomo di Spoleto e a S. Pellegrino di Norcia

Spoleto, 13 agosto 2021 – Il 15 agosto la Chiesa festeggia l’Assunzione della Vergine Maria al cielo. Per essere stata la Madre di Gesù, Figlio Unigenito di Dio, e per essere stata preservata dalla macchia del peccato, Maria, come Gesù, fu risuscitata da Dio per la vita eterna. Maria fu la prima, dopo Cristo, a sperimentare la risurrezione ed è anticipazione della risurrezione della carne che per tutti gli altri uomini avverrà dopo il Giudizio finale. Fu papa Pio XII il 1° novembre 1950 a proclamare dogma di fede l’Assunzione di Maria.

L’Assunta, insieme a S. Ponziano e S. Benedetto, è patrona dell’archidiocesi di Spoleto-Norcia e ad essa è dedicata la Basilica Cattedrale di Spoleto, così come molte altre chiese parrocchiali presenti sul territorio. A causa delle limitazioni che caratterizzano lo stato di emergenza nazionale causato dalla pandemia da Covid-19 non si terrà, per il secondo anno consecutivo, la tradizionale processione con la Santissima Icone dalla Basilica di S. Gregorio a quella Cattedrale. E allora sabato 14 agosto 2021 alle ore 21.00 in Duomo ci sarà un’elevazione spirituale con l’Ensamble vocale “Canto. Ergo sum”. Domenica 15 agosto, invece, ci saranno tre celebrazioni eucaristiche in Cattedrale: alle 9.00, alle 11.30 il solenne pontificale presieduto dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo con al termine benedizione alla Città e alla Diocesi dalla loggia centrale del Duomo e alle 18.00. Il Presule, poi, alle 18.30 celebrerà la Messa dell’Assunta a S. Pellegrino di Norcia.

 

(9)

Share Button