Perugia, 16 agosto 2021 – Profondo cordoglio è stato espresso dalla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, a nome anche dell’intera Giunta regionale, per la scomparsa di Carlo Liviantoni. “Le sue capacità umane e politiche – ha sottolineato la Presidente – lo hanno portato a ricoprire numerosi ruoli pubblici e a ricevere stima e apprezzamenti trasversali, oltre i confini degli schieramenti politici. Il suo senso delle istituzioni è ancora oggi portato d’esempio. Ci stringiamo attorno alla famiglia, in questo momento di dolore, con sincera e sentita partecipazione”.

“Con la scomparsa di Carlo Liviantoni, l’Umbria perde un punto di riferimento solido, sempre pronto al confronto forte di un’esperienza decennale che lo ha portato a ricoprire cariche di primo piano a livello regionale e nel Ternano suo territorio di provenienza che sempre ha portato nel cuore”. Il Presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta esprime il più sentito cordoglio, anche a nome della comunità che rappresenta ricordando lo spirito di collaborazione che ha animato Liviantoni per contribuire alla crescita dell’Umbria in maniera omogenea senza favorire territori a discapito di altri. “Alla famiglia – conclude Bacchetta – giungano i più sinceri attestati di vicinanza in questo triste momento”.

“Se ne va un uomo che ha inciso profondamente nella politica ternana e umbra. Un uomo che ha segnato un’epoca e che ha accompagnato e vissuto i cambiamenti e lo sviluppo della nostra regione”. Lo ha detto stamattina il presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, esprimendo cordoglio per la morte di Carlo Liviantoni, per tanti anni esponente di spicco della Democrazia Cristiana, dirigente del partito e rappresentante istituzionale avendo, fra le altre, ricoperto anche la carica di assessore regionale e presidente del Consiglio regionale.

“La storia recente della provincia di Terni è legata alla figura di Liviantoni”, ha detto il presidente Lattanzi, che ha espresso alla famiglia le condoglianze a nome proprio e dell’amministrazione provinciale. “Con la sua visione politica e la sua lungimiranza – ha aggiunto – ha saputo interpretare al meglio le esigenze e le necessità del territorio. E’ stato per anni punto di riferimento e guida anche per le nuove generazioni di politici e amministratori ed ha rappresentato un modo di fare politica che guardava sempre con prioritaria attenzione ai cittadini ai loro bisogni, alle loro esigenze e alle loro necessità, senza mai far mancare il suo contributo per lo sviluppo economico e sociale della provincia di Terni e dell’Umbria”. Il presidente ha infine annunciato la sua presenza ai funerali che si svolgeranno domani alle 17 alla chiesa di San Francesco a San Gemini.

(9)

Share Button