Nei prossimi cafè letterari, da giovedì 9 a domenica 12 settembre, ospiti Andrea Baffoni, Andrea Maori, il generale Leonardo Tricarico e Cinzia Tani

Passignano sul Trasimeno, 8 settembre 2021 –  – Saranno Passignano sul Trasimeno e Castel Rigone le due cittadine che ospiteranno i prossimi appuntamenti in programma per la rassegna letteraria Isola del libro Trasimeno. Si riparte dall’arte, giovedì 9 settembre, con l’inaugurazione della mostra pittorica ‘Amati luoghi’ di Italo Grotti, a cura del critico d’arte Andrea Baffoni, alle 18 alla Rocca di Passignano, cui seguirà il cafè letterario proprio con quest’ultimo, autore del libro ‘Dannati romantici’, da Géricault a Ligabue, artisti tormentati tra genio, sregolatezza e follia.

Venerdì 10 ci si sposta a Castel Rigone, alla Terrazza del Teatro, dove alle 18 avrà luogo l’incontro con Andrea Maori, curatore del volume di Ottorino Gurrieri ‘Nelle carceri di Perugia sotto il terrore nazifascista (1943-1944)’. Il libro è una delle prime corpose testimonianze dei mesi che hanno portato alla fine della guerra a Perugia, e racconta momenti ed eventi poco noti di quei lunghi mesi prima della liberazione della città. Gurrieri fu arrestato e inviato nel carcere di Perugia la notte del 18 ottobre 1943, nell’ambito di una retata di antifascisti, dove rimase fino al 12 novembre, quando fu scarcerato in libertà provvisoria. Il carcere diventò un osservatorio privilegiato di storia della Repubblica Sociale Italiana, uno spazio dove si sviluppò e rafforzò una nuova coscienza civica e politica. Oltre a Maori, saranno presenti il professore universitario Fabrizio Bracco e il giornalista e scrittore Antonio Carlo Ponti, direttore artistico di Isola del libro Trasimeno.

Il generale dell’aeronautica Leonardo Tricarico, già Capo di Stato maggiore

Sabato 11 settembre stessa location per l’incontro con il generale dell’aeronautica Leonardo Tricarico, già Capo di Stato maggiore, autore insieme a Gregory Aleggi del libro ‘Ustica, un’ingiustizia civile’, incontro condotto da Marco Nese, scrittore e giornalista del Corriere della Sera. A distanza di più di quarant’anni dalla tragedia, il libro spiega l’incredibile contraddizione per cui le sentenze civili condannano lo Stato italiano a pagare 300 milioni di euro di risarcimenti per l’abbattimento del DC-9 della compagnia Itavia in una battaglia aerea nei cieli di Ustica, che però secondo le sentenze penali non c’è mai stata.

Chiuderà questo ciclo di cafè letterari Cinza Tani (nella foto), ospite con il suo libro ‘Angeli e carnefici’, domenica 12 settembre sempre alla Terrazza del teatro di Castel Rigone alle 18. A condurre l’incontro con l’autrice sarà il giornalista Riccardo Marioni che guiderà i presenti alla scoperta di questo reportage di viaggio incentrato su undici donne straordinarie e undici spietate assassine, apparentemente con vite molto diverse eppure legate a due a due da un doppio filo.

(15)

Share Button