La novità ha colpito nel segno. Tanta gente alla presentazione del romanzo ‘dannati per sempre’ di Nicola Calathopoulos. La prima iniziativa a livello nazionale di questo genere, una vera e propria serata degli ‘Oscar del bello’ CON tante eccellenze in mostra

Città di Castello, 17 settembre 2021 – Romanzo, musica, arte e cultura per celebrare il bello e le eccellenze. Fra riproduzioni di opere d’arte simbolo del Rinascimento come lo Sposalizio della Vergine e lo Stendardo della Santissima Trinità di Raffaello (tale e quali agli originali), affreschi mozzafiato di Leonardo.

E ancora Botticelli, Signorelli fino a Chagall e ai maestri contemporanei, sulle note di pezzi simbolo della musica internazionale di Ennio Morricone e Astor Piazzolla interpretati impeccabilmente del Maestro Fabio Battistelli, noto clarinettista protagonista di suggestive performance nel periodo del lockdown e Christian Riganelli, fisarmonicista, compositore, docente, direttore del Museo Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo, ha debuttato a Città di Castello un nuovo format ‘contenitore delle eccellenze’ unico nel suo genere.

Un vero e proprio  showroom dell’arte, della cultura e della bellezza, dal titolo eloquente, ‘Libri e musica in bottega’, ideato dal maestro Stefano Lazzari, titolare assieme al padre Romolo e alla sorella Francesca, della Bottega Tifernate, punto di riferimento da 30 anni a livello internazionale dell’artigianato artistico specializzato nella riproduzione di opere e affreschi di ogni periodo storico.

A fare da apripista a questo inedito accostamento fra libri, quadri, musica e prelibatezze agroalimentari (tartufo e olio in particolare simbolo del territorio umbro) la presentazione del romanzo, ‘Dannati per sempre’ (Minerva edizioni), ultima fatica letteraria del giornalista Nicola Calathopoulos (vicedirettore di NewsMediaset dopo aver guidato le redazioni di SportMediaset, Tg4 e Tgcom24).

Un romanzo giallo che sta riscuotendo un notevole successo di critica e di pubblico nel tour nazionale di presentazioni, che in Umbria, oltre  a Città di Castello ha interessato anche Perugia. L’autore del romanzo, nato ad Alessandria d’Egitto nel 1960, laureato in Filosofia all’Università statale di Milano, dove vive e lavora, subito dopo l’introduzione del maestro Lazzari, ha dialogato, fra un brano e l’altro eseguito dai bravissimi musicisti, con Roberto Conticelli, presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti.

“Dannati per sempre – ha precisato Nicola Calathopoulos – è un romanzo che trasuda amore per la cultura, i libri, l’arte, il bello. Proprio per questo fare tappa in Umbria, nel tour di presentazione, è stato naturale. Essere a Città di Castello, proprio nei giorni in cui verrà svelato lo Stendardo della Santissima Trinità di Raffaello restaurato, è un segno del destino che mi tengo stretto. Presentare il mio romanzo sperimentando il nuovo format ‘Libri e musica in bottega’, nella boutique del maestro Stefano Lazzari è stato bellissimo. L’arte plastica, la musica, la scrittura sono le porte d’accesso alla fruizione universale del bello.

Unite generano un piacere sublime. Domani (oggi ndr) sarò a Perugia, altra città in cui storia, arte e cultura si respirano in ogni angolo”. “Altro che dannato per sempre, mi sento beato, beatissimo – ha concluso il vice-direttore di NewsMediaset. Come a teatro, in biblioteca o in un altro tradizionale contenitore della cultura e dell’arte, Città di Castello, ha sperimentato con successo un nuovo modo di promuovere il bello e le eccellenze direttamente dove si producono, in bottega, in azienda tanto che il Presidente dell’associazione Industriali altotevere umbro, Raoul Ranieri, titolare di un’azienda leader nel settore oleario ha promosso a pieni voti il format destinato a fare scuola non solo a livello locale”.

A proposito di eccellenze, presenti nello shoowrom della Bottega Tifernate, anche i titolari della Cooperativa ‘Ceramiche Noi’, Marco Brozzi e Lorenzo Giornelli, (simbolo della resilienza e tenacia per essere riusciti a subentrare al comando dell’azienda dopo l’annuncio della possibile delocalizzazione in Armenia), Giuliano Martinelli, il ‘cavaliere’ della trifola (neo-presidente della sezione agroalimentare della Cna), imprenditore di successo del settore legato alla ricerca, produzione e lavorazione del tartufo, Francesca Zampini, allevatrice di cani Azawakh (levrieri detti anche Principi del deserto) mattatrice di trofei in ambito internazionale dall’Inghilterra agli Stati Uniti e il Professor, Pasquale La Gala, presidente di Tela Umbra, storico marchio dell’artigianato di qualità che produce su telai dell’800 manufatti in lino unici al mondo.

La professoressa Laura Teza, docente all’Università di Perugia, una delle curatrici della mostra su ‘Raffaello giovane e il suo sguardo’ (nel cinquecentenario della morte del grande artista rinascimentale) ha anticipato interessanti novità che vedranno protagonista proprio il maestro Stefano Lazzari ed il suo staff, in diretta alla Pinacoteca dove si svolgerà la mostra, realizzare la riproduzione di un’opera simbolo di Raffaello, un evento assoluto.  Una vera e propria rassegna di donne e uomini di successo dunque che hanno reso la serata davvero memorabile: la serata degli oscar del ‘bello’. “Esperienza unica, eccezionale da ripetere e promuovere ovunque”, ha concluso con un pizzico di emozione e orgoglio il maestro Stefano Lazzari, affiancato dalla sorella Francesca e dal padre Romolo.

(22)

Share Button