Domenica 26 settembre ad Isola Maggiore tanti eventi all’insegna della fantasia

Perugia, 22 settembre 2021 – Presentata in Provincia la nona edizione di “Fiabando, l’isola che c’è”, che avrà luogo domenica 26 settembre 2021, presso l’Isola Maggiore del Comune di Tuoro sul Trasimeno.

L’evento prevede un programma nutrito e vario, incentrato sul mondo delle fiabe, con appuntamenti sia per grandi sia per piccini, nella magica cornice della bellissima e suggestiva Isola Maggiore.

Linguaggio fiabesco, giochi, attori, personaggi fantasiosi, fumetti, letture, presentazioni, maghi, affabulatori, balli, libri, musica, bandiere e tanto altro, rendono il programma della giornata, senza soste e adatto per tutti i gusti.

Le Fiabe sono racconti popolari fantastici che sprofondano le loro radici nelle tradizioni e nelle antiche usanze e dimostrano, nella loro composizione, di essere sempre attuali nella loro eternità.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente onorario, Mariapia Minotti, l’editore Jean Luc Bertoni e Francesca Caproni Presidente Gal Trasimeno-Orvietano, oltre a rappresentanti del Comune di Tuoro.

La manifestazione Fiabando l’Isola che c’è, promossa dall’omonima associazione presieduta da Marco Pareti, è organizzata in collaborazione con il Comune di Tuoro sul Trasimeno, il Gal Trasimeno-Orvietano, la ProLoco Isolana e quella di Tuoro s/T e con i ristoratori e alcuni esercizi commerciali e artigiani di Isola.

“Oggi – ha detto Minotti – presentiamo la nona edizione ma tutto è iniziato nel 2011 quando ho pensato di invitare  gli anziani di Isola Maggiore a parlare di loro, della loro vita e a raccontare le favole con cui sono cresciuti. Da qui è cominciato il laboratorio sulla fiabe che si svolgeva nella sede del Museo del merletto. Alla fine di questo percorso abbiamo deciso di rendere visibile il percorso che abbiamo fatto perchè la creatività, la fantasia rimangano nell’uomo e sono sempre esistite fin dalla preistoria”.

L’amministrazione comunale di Tuoro ha sottolineato come questo percorso sia cominciato da tempo in un posto magico com’è Isola Maggiore che domenica accoglierà i visitatori che vorranno entrare nelle fiabe.

“I libri stimolano fantasia e creatività – ha detto Bertoni -. In futuro vogliamo realizzare una  fiaba in e book per aiutare i bambini in difficoltà. Con la fantasia si superano i momenti di difficoltà non lasciando i ragazzi davanti al cellulare”.

“ Sono molto legata  a Fiabando – ha infine dichiarato Caproni – perché il fanciullino che è dentro di noi in me è ancora molto vivo. Isola maggiore è un posto suggestivo e sarà la giusta cornice a questa domenica dedicata al racconto. Con tutto il territorio facciamo squadra per organizzare eventi è questa la nostra forza”.

 

(66)

Share Button