L’evento a Palazzo Trinci dove i due atleti azzurri hanno raccontato la loro partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo  e hanno lanciato la sfida verso Parigi 2024. Sabato tocca a Leonardo Spinazzola con una sorpresa per Foligno

Foligno, 24 settembre 2021 – Giornata olimpica ai Primi d’Italia. Il presidente di Epta Confcommercio, Aldo Amoni e l’assessore allo Sport del Comune di Foligno, Decio Barili, hanno premiato gli olimpionici umbri Andrea Santarelli, Giuseppe Faloci e il presidente del Coni Umbria, Domenico Ignozza per il loro impegno nello sport a tutti i livelli. A Palazzo Trinci, sul palco dei Primi, i due atleti azzurri hanno raccontato la loro partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo che si sono svolte questa estate e hanno lanciato la sfida verso Parigi 2024.

Per Santarelli e Faloci, infatti, l’obiettivo è tornare ai Giochi e puntare dritti a una medaglia. Il presidente Ignozza, dal canto suo, ha ricordato l’urgenza di riaprire le attività delle associazioni sportive in regione perché lo sport è un momento di grande socialità e “la pandemia, purtroppo, ha messo in grossa difficoltà alcune piccole realtà che difficilmente riusciranno a ripartire. Per questo è importante sostenere un ritorno alla normalità in tutte le discipline”. Anche sabato 25 sarà una giornata dove ci si parlerà di sport, di calcio per la precisione. Sarà infatti la volta del saluto ai Primi di un folignate speciale, il calciatore della Roma e della Nazionale Leonardo Spinazzola che regalerà una sorpresa alla sua città. Tra gli ospiti di domani, poi, anche l’attore Fabio Troiano che riceverà, sempre a Palazzo Trinci, il premio dei Primi d’Italia. Per la categoria Medicina, infine, sarà premiato il professor Francesco Vaia, Direttore Istituto Nazionale Malattie Infettive dell’Ospedale Spallanzani.

Quella di sabato sarà una giornata molto ricca di appuntamenti con ben quattro Food experience alla Taverna del Rione Ammanniti, altrettanti Cooking show a Palazzo Trinci. Proprio nella Corte del palazzo si svolgerà il Food talk dal titolo “Verità e falsi miti sulla pasta”, cui parteciperanno le esperte nutrizioniste Sara Olivieri, Sara Farnetti e la founder del progetto Bontasana, Monia Caramma, intervistata in questi giorni da Forbes come una delle cento donne più influenti d’Italia.

La cena gourmet. L’amore per la cucina e per il proprio territorio, la rinnovata tradizione della terza generazione di una famiglia di ristoratori e la ricercata creatività dei suoi piatti: è Paolo Trippini lo chef umbro che sabato 25 settembre ci delizierà i palati degli ospiti dei Primi con le sue “Ispirazioni Gourmet”.  Ambasciatore del gusto e impegnato da anni nella valorizzazione delle biodiversità locali, le sue ricette le potete assaggiare nel suo ristorante di Civitella del Lago e presso “Il Bosco Umbro” all’interno di Eataly a Roma.

Protocollo Covid-19

Questa edizione dei Primi d’Italia punta molto sulla sicurezza. Per questo, di concerto con Prefettura, Comune e Forze dell’ordine, è stato previsto un protocollo di sicurezza che prevede alcune attività: Indossare correttamente le mascherine; esibire il green pass prima di accedere alle aree del Festival; mantenere le corrette distanze interpersonali; Se non in possesso del green pass effettuare il tampone rapido e presentarsi con il risultato. è possibile effettuare il tampone presso le farmacie convenzionate (sul sito www.iprimiditalia.it). Per l’accesso agli eventi, infine, si ricorda che l’ingresso è libero e la prenotazione obbligatoria: segreteria@eptaeventi.it – tel: 3924031466.

 

(24)

Share Button