Controllato in via Tuderte è stato trovato in possesso di 30 bustine termosaldate contenenti complessivamente gr. 14 sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e una somma contante di euro 275,00

Perugia, 25 settembre 2021 – I Carabinieri di Perugia rispondono alle esigenze di sicurezza del Capoluogo e del suo hinterland, con il contrasto di quegli episodi di criminalità che destano particolare allarme sociale tra la collettività, in particolare nel settore del traffico di sostanze stupefacenti, da perseguire con immediatezza ed efficacia. Ciò avviene attraverso un massiccio dispiegamento di pattuglie che controllano, senza soluzione di continuità, tutto il territorio di competenza, incrementando così la sicurezza percepita da parte della cittadinanza.

Nel pomeriggio del 23 settembre u.s., infatti, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Perugia, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno arrestato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 25enne albanese, domiciliato a Perugia, disoccupato, incensurato.

In particolare, i militari di pattuglia, nel transitare in questa Via Tuderte, hanno proceduto ad un normale controllo di un’autovettura alla cui guida era il giovane albanese.

Immediatamente, il predetto ha iniziato ad avere un atteggiamento nervoso e tremolante, che ha insospettito i due Carabinieri portandoli a pensare che il giovane potesse occultare qualcosa. L’acume investigativo dei militari si è rivelato vincente e, a seguito perquisizione personale, il 25enne è stato trovato in possesso di:

  • 30 bustine termosaldate contenenti complessivamente gr. 14 sostanza stupefacente del tipo “cocaina”;
  • 1 telefono cellulare;
  • somma contante di euro 275,00, ritenuta provento di attività delittuosa.

Il narcotico e i reperti sono stati sequestrati, assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere depositati presso l’ufficio corpi di reato, mentre il denaro sarà versato su libretto di deposito giudiziario.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale CC di Perugia, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Il giovane, nella mattinata odierna, è stato condotto innanzi all’Autorità Giudiziaria per la celebrazione del rito direttissimo e, a seguito della convalida dell’arresto

(10)

Share Button