Arrestato un 25enne marocchino che, per sottrarsi all’attività dei militari li colpiva con violente spinte al petto

Fossato di Vico, 28 settembre 2021 – Nella serata di domenica, i Carabinieri della Stazione di Fossato di Vico, coadiuvati da quelli della Stazione di Gualdo Tadino, hanno tratto in arresto un 25enne cittadino marocchino per l’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale.

La pattuglia dei Carabinieri interveniva in Gualdo Tadino, dove nel pomeriggio si erano svolti in un clima festoso i “Giochi delle Porte”, poiché era stato segnalato un cittadino straniero che disturbava gli avventori di un bar. Giunti sul posto, gli operanti individuavano il soggetto e gli si avvicinavano per procederne all’identificazione.

L’uomo, alla vista dei militari andava subito in escandescenza inveendo contro di loro con frasi minatorie. Il repentino intervento dei militari, condotto con estrema difficoltà, poiché il soggetto, in evidente stato di ubriachezza, opponeva fattiva resistenza cercando di sottrarsi all’attività colpendoli con violenti spinte al petto, permetteva di bloccarlo evitando che la situazione potesse degenerare con pericolo per i presenti.

Ieri si è tenuta l’udienza di fronte al Giudice del Tribunale di Perugia, che ha convalidato l’arresto e ha disposto nei confronti dell’indagato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Gualdo Tadino con divieto di uscire dalla propria abitazione durante le ore notturne.

 

 

(10)

Share Button