Perugia, 8 ottobre 2021 – Mai mettere a segno un colpo in un bar di provincia se lo stesso è di proprietà di Cagliostro, un individuo abbastanza losco legato agli ambienti della malavita. E’ questo che succederà ai protagonisti di Medium, il film prodotto da Emy Productions che segna l’esordio alla regia del produttore esecutivo Massimo Paolucci (Forever blues, Dracula 3D).

Nel corso del film, la piccola combriccola di criminali verrà, infatti, immediatamente rintracciata dall’uomo, interpretato dal vincitore del David di Donatello Tony Sperandeo, e ciascuno dei membri, per evitare di essere ucciso, dovrà assecondare un ordine ben preciso di Cagliostro: introdursi nella villa umbra dell’anziano uomo d’affari cinese Hung (Hal Yamanouchi, Yashida in Wolverine – L’immortale) per rubare un ciondolo di Giada Verde, oggetto che tiene in vita Sofia, la figlia di Hung in coma da diverso tempo. Un “patto” che porterà i ragazzi a scontrarsi con una presenza fatale e, soprattutto, diabolica.

Prodotto da Daniele Gramiccia (On air – Storia di un successo) e Giovanni Franchini per Emy Productions , e scritto da Lorenzo De Luca (Jonathan degli orsi), Medium ha come protagonista l’ex calciatore e pugile Emilio Franchini, ex calciatore e pugile, Martina Marotta (Infernet), Bruno Bilotta (American assassin), Barbara Bacci (L’ora legale) Francesco Maria Dominedò (Fatti della banda della Magliana), Pierfrancesco Ceccanei (Secrets of the dead), Martina Angelucci (Ogni maledetto Natale) e Dafne Barbieri (la serie tv Caccia al re – La narcotici).
Il film, proiettato a Ladispoli e poi a Roma, sarà’ nelle sale dal 14 ottobre .
È stato girato in Umbria .

(56)

Share Button