A Palazzo Beni, Museo dell’Arte e dei Mestieri di Gubbio mercoledì 13 ottobre alle ore 18. Un approfondito volume pubblicato da Silvana Editoriale e interamente dedicato all’arte caleidoscopica di Ottaviano Nelli, l’artista più importante che la città di Gubbio abbia avuto

Gubbio, 11 ottobre 2021 – Un trionfo di oro e colore. Sarà presentato mercoledì 13 ottobre alle ore 18 il catalogo della mostra “Ottaviano Nelli e il ‘400 a Gubbio. Oro e colore nel cuore dell’Appennino”, presso Palazzo Beni a Gubbio, sede del Museo dell’Arte e dei Mestieri.

La mostra monografica, in corso a Palazzo Ducale e Palazzo dei Consoli, è dedicata ad Ottaviano Nelli, uno dei pittori più rappresentativi del gotico internazionale. Un notevole lavoro scientifico ha accompagnato la produzione e realizzazione della mostra. L’appuntamento di mercoledì inizierà con la visita agli affreschi di Ottaviano Nelli conservati nella suntuosa residenza di Palazzo Beni, dove l’artista fu incaricato di decorare vari ambienti. Proseguirà con la presentazione del catalogo a cura di Sonia Chiodo dell’Università degli Studi di Firenze.

Un approfondito volume di 500 pagine pubblicato da Silvana Editoriale e interamente dedicato all’arte caleidoscopica di Ottaviano Nelli, l’artista più importante che la città di Gubbio abbia avuto e a capo di un’attivissima bottega nel Quattrocento. Una vera e propria monografia con la raccolta sistematica di tutte le opere realizzate dal Nelli tra Umbria e Marche nell’arco della sua ampia produzione, grazie ad importanti interventi di studiosi in materia che si aggiungono ai contributi dei due curatori della mostra Andrea De Marchi e Maria Rita Silvestrelli. Arricchisce il catalogo uno straordinario apparato iconografico di oltre 300 immagini.

«Questa mostrasottolineano i curatori De Marchi e Silvestrellinon ha che la pretesa di porre solidi prolegomeni per una monografia davvero esaustiva su questo pittore così ricco di sfaccettature e così rappresentativo, e al tempo stesso di attirare l’attenzione su dipinti e contesti che reclamano di essere a loro volta restaurati e salvati, così da mettere in moto altri studi e nuove rivelazioni».

L’importante evento espositivo “Ottaviano Nelli e il ‘400 a Gubbio” sta riscuotendo un ampio interesse di pubblico e critica, con oltre 3000 visitatori in poco più di due settimane. Un dato significativo, considerando il delicato momento che la cultura sta vivendo, a dimostrazione della necessità di tornare a vivere dal vivo gli eventi artistici.

Il percorso espositivo prosegue nella città di Gubbio con un unico itinerario di visita sulle tracce di Ottaviano Nelli, alla scoperta di grandiose narrazioni nei principali luoghi eugubini: Santa Maria Nuova, Sant’Agostino, Santa Maria della Piaggiola, San Francesco, Fraternita dei Laici (o dei Bianchi), San Domenico, la canonica di San Secondo e Palazzo Beni.

La mostra è visitabile fino al 9 gennaio 2022. Per informazioni su orari e modalità di visita si può consultare il sito web ufficiale www.mostranelligubbio.it

L’esposizione è promossa dalla Direzione Regionale Musei Umbria, il Comune di Gubbio, Palazzo Ducale di Gubbio e Palazzo dei Consoli con il contributo della Regione Umbria, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, la Diocesi di Gubbio, Gubbio Cultura e Multiservizi, il Festival del Medioevo e la Galleria Nazionale dell’Umbria. L’organizzazione è affidata a Maggioli Cultura.

 

 

 

(36)

Share Button