In manette un 33enne di Foggia gravato dal divieto di dimora nella provincia di Perugia; denunciato un 34enne di Todi che veva minacciato con un coltello un suo vicino di casa

Perugia, 12 ottobre 2021 – I Carabinieri della Compagnia di Todi, nell’ambito delle attività di controllo del territorio effettuate durante lo scorso fine settimana, seguendo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Perugia, hanno proceduto all’arresto di un 33enne, residente in provincia di Foggia.

Il predetto, già noto alle Forze dell’Ordine, sottoposto a controllo dai militari della Stazione Carabinieri di Collazzone, nei pressi di un’attività commerciale e privo di documenti, dichiarava agli operanti false generalità. Gli immediati accertamenti svolti a carico del suddetto consentivano di accertare la sua vera identità, inoltre sul suo conto emergeva che gravava il divieto di dimora nella provincia di Perugia. Per tali violazioni è stato tratto in arresto e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto che ha coordinato le attività.

Nella giornata di ieri, i militari della Compagnia sono intervenuti in Todi, ove era stata segnalata un’aggressione. Giunti sul posto hanno identificato un 34enne, domiciliato a Todi, che poco prima aveva minacciato con un coltello di genere vietato un suo vicino di casa. Il predetto è stato deferito per l’ipotesi di reato di minaccia aggravata, mentre il coltello è stato sottoposto a  sequestro e messo a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto.

Nell’ambito dei controlli della circolazione stradale sono stati controllati 92 veicoli, 152 persone e contestate 9 infrazioni al Codice della Strada per eccesso di velocità, mancata revisione dei veicoli, utilizzo dell’apparecchio radio telefonico, sorpassi vietati e inosservanza della segnaletica stradale con la sottrazione di 28 punti della patente, per un importo complessivo di oltre euro mille.

 

 

(6)

Share Button