Simona Bianchi in visita alla struttura di Riabilitazione Intensiva. Ha chiesto di intensificare gli sforzi per l’abbattimento delle liste d’attesa

TERNI, 19 ottobre 2021  – La dottoressa Simona Bianchi, direttrice sanitaria dell’Azienda Usl Umbria 2 si è recata nei giorni in visita nella struttura di Riabilitazione Intensiva “Domus Gratiae” di Terni per confrontarsi con il personale sanitario che vi opera e definire le linee programmatiche di attività per i prossimi mesi. Al termine del sopralluogo nella struttura si è tenuta infatti una riunione del dipartimento di Riabilitazione diretto dal dottor Mauro Zampolini.

Nel corso dell’incontro la dott.ssa Bianchi ha sottolineato l’importanza della riabilitazione e della neurologia evidenziando il lavoro altamente qualificato svolto dai professionisti che operano nella struttura ternana. La direttrice sanitaria ha chiesto quindi, nell’ambito dei programmi della direzione strategica, di intensificare gli sforzi per l’abbattimento delle liste d’attesa definendo un piano semplificato per la presa in carico delle persone che necessitano di controlli ambulatoriali e semplificando le procedure di prenotazione.

Il dott. Massimo De Marchi, responsabile della struttura, ha ringraziato la direttrice sanitaria aziendale per gli apprezzamenti espressi per l’attività svolta dal personale, sia ospedaliero che territoriale e per la visita cogliendo l’occasione per ribadire l’importanza della riabilitazione integrata ospedale-territorio.

Nel corso della riunione del dipartimento di Riabilitazione, il direttore dott. Mauro Zampolini, nel ringraziare la direttrice sanitaria, ha confermato l’impegno della rete dipartimentale nel recuperare le liste d’attesa entro l’anno e continuare nell’implementazione dell’accreditamento delle strutture anche in un’ottica di innovazione.

Nota a margine. All’ingresso della struttura, come avviene in tutti i luoghi di lavoro ospedalieri e territoriali dell’Azienda Usl Umbria 2, sono stati effettuati i controlli per verificare il possesso del Green Pass. Ovviamente anche la direttrice sanitaria ha dovuto esibire il certificato sottolineando l’importanza dei controlli per aumentare la sicurezza dei luoghi di lavoro in tutte le strutture dell’azienda sanitaria.

 

 

(24)

Share Button