Il progetto Art Bonus “Adotta una Macchina” ruota intorno alla collezione “Consalvo Cardarelli” . La collezione di macchina per cucire, composta da 116 esemplari, è stata donata nel 2019 dalle figlie di Consalvo al Museo della Canapa

Sant’Anatolia di Narco 22 ottobre 2021 – E’ stato presentato in Provincia il progetto Art Bonus “Adotta una macchina”, del Comune di Sant’Anatolia di Narco. Alla conferenza hanno partecipato: il Sindaco del Comune di Sant’Anatolia di Narco Tullio Fibraroli, l’Assessore alla Cultura del Comune di Perugia Leonardo Varasano, la Coordinatrice della Consulta Cultura ANCI Umbria Fabiana Grullini, il Responsabile Dipartimento Cultura e Turismo ANCI Nazionale Vincenzo Santoro, la Direttrice del Museo della Canapa Glenda Giampaoli, la Dirigente del Servizio Valorizzazione risorse culturali, Musei, archivi e biblioteche della Regione Umbria Antonella Pinna.

Tale progetto ruota intorno alla collezione di macchine per cucire “Consalvo Cardarelli”, donata nel 2019 dalle figlie di Consalvo Cardarelli al Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco e composta da 116 esemplari di marche e tipologie differenti. La collezione è un lascito molto importante per un comune che già si è distinto per l’impegno costante e attivo in un’opera di valorizzazione del proprio territorio grazie al Museo della Canapa, museo etnografico che dal 2008 raccoglie le tracce della cultura materiale e immateriale della Valnerina riguardo alla lavorazione della canapa e alla tessitura. Il Museo propone attività  dinamiche  come laboratorio didattici per le scuole  e apertura al territorio.

“Tante sono nel tempo le donazione che sono state fatte al nostro comune – ha affermato Fibraroli – e oggi ne riceviamo una molto importante di 116 esemplari di macchine da cucire, databili intorno alla metà dell’800. Il museo della Canapa, diretto da Glenda Giampaoli che ringrazio,  è un museo diffuso per cui la Regione Umbria ha messo a disposizione ulteriori locali così da poter esporre anche queste opere industriali. Attraverso Artbonus cerchiamo di restaurare le macchine a disposizione, diffondendo questo modo nuovo di finanziare l’arte che prevede di donare e recuperare in dichiarazione dei redditi parte della donazione”.  Ha parlato di Artbonus anche l’assessore Varasano riconoscendolo come strumento unico e significativo che ha portato al recupero di molti beni. “Oltre al recupero del bonus fiscale – conclude – l’importo sponsorizzabile parte 100 euro, ogni cittadino può esprimere la voglia di curare la propria città”.

“Serve far conoscere ai comuni le potenzialità di questo strumento di finanziamento – ha ribadito Grulli”.

Il dato nazionale di Artbonus parla di 500 milioni di euro raccolti al livello nazionale. “In Umbria, più che in altre regioni, il bonus – afferma Santoro – è importante perché ha un grande patrimonio diffuso inoltre i finanziamenti possono essere usati anche per la gestione della struttura”.

Il progetto Adotta una macchina, finalizzato alla raccolta di donazioni da destinare al restauro degli esemplari della collezione che è di notevole interesse sia dal punto di vista demoetnoantropologico che per lo studio dell’evoluzione tecnologica di un oggetto tanto straordinario quanto familiare che apparrtiene ai ricordi di ogni uno di noi.

Per informazioni: info@museodellacanapa.it, 0743.788013 (int.8)

https://www.museodellacanapa.it/it/art-bonus-collezione-consalvo-cardarelli_19.html

 

(12)

Share Button