Un successo, le presenze sul territorio si sono tradotte in una ricaduta importante turistico ricettiva, non solo per Bastia Umbra ma per Perugia, Assisi e tutte le città umbre

Perugia, 27 ottobre 2021 – Durante la Conferenza stampa di Consuntivo di Eurochocolate 2021 sono state proprio queste le parole che hanno raccontato la kermesse appena conclusa. Il presidente Eugenio Guarducci  ha parlato di 70.000 –  75.000 presenze tra biglietti venduti on line, in presenza e omaggi. Un successo, le presenze sul territorio si sono tradotte in una ricaduta importante turistico ricettiva, non solo per Bastia Umbra ma per Perugia, Assisi e tutte le città umbre.

Fare rete, con  Eurochocolate, con  Extrachocolate parte integrante dell’anima complessiva di Eurochocolate con le attività didattiche, con lo sport, con la musica, l’arte, la cultura e la tradizione. 4 “carri”, quattro opere a tema cioccolato realizzate dall’Ente Palio de San Michele, dai Rioni,  Moncioveta, Portella, San Rocco e Sant’Angelo, quattro splendide istallazioni in altrettanti  punti del centro storico di Bastia Umbra. Ma anche  Chocoincontri e Parole al cioccolato presso la Biblioteca Comunale Alberto La Volpe. Cioccolato anche all’Auditorium Sant’Angelo con dolci contrasti, versi, parole e musica con l’Associazione Corale Città di Bastia.

Un passo nella storia al Monastero Benedettino di Sant’Anna, con la Conferenza sulla storia del rapporto fra vita monastica e cioccolato. Ma anche  cioccolato e salute. Tanti i laboratori didattici con le scuole, show cooking, esibizione della Banda di Costano, la mostra  di manifesti pubblicitari d’epoca della ditta Perugina realizzati dal disegnatore  bastiolo prof. Giovanni Angelini, Capo dell’ufficio pubblicità e Direttore artistico dell’azienda Perugina, a cura dell’Ass. Pro Loco. Questi sono solo alcuni degli eventi che hanno caratterizzato Extrachocolate  dal 15 al 24 ottobre.

La centralità, il valore del Centro Fieristico Regionale Umbriafiere, collocato in una posizione strategica,  baricentrico rispetto alla nostra regione,  strategico rispetto alle città d’arte, all’Aeroporto di San Francesco,  riferimento di strategie  economiche e turistiche, collegato al centro della città dove  le attività commerciali, più di centocinquanta,  hanno aderito alle iniziative che il festival del cioccolato ha coinvolto. Durante la manifestazione infatti non ci sono stati problemi di traffico in città, per la posizione del Centro Fieristico, per i collegamenti  con la tensostruttura in Piazza Mazzini  che ha ospitato un ricco calendario di attività con una dolce passeggiata sia con il trenino che con  il Piedibus, curiosando tra arte e cioccolato.

L’obiettivo dell’Amministrazione  come aveva sottolineato il Sindaco Lungarotti era ed è quello  di dare sostegno a tutte quelle realtà che sono state fortemente colpite dalla pandemia, generando una ricaduta positiva su tutto il territorio, in collaborazione con le Associazioni di Categoria di Bastia Umbra,  Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Fipe, ma anche con le Associazioni di volontariato, con le scuole,  il settore sociale, cultura e sport, coinvolgendo attivamente le attività  del territorio comunale, le Consulte, la Pro Loco, l’Ente Palio, la Parrocchia.

La pandemia ha modificato non solo i rapporti personali ma anche quelli economici, il modo in cui poter sostenere la propria città. L’Amministrazione comunale  in questi due anni ha sempre supportato le attività, senza mai interrompere il legame sociale ed economico con la propria città, con la propria comunità, attraverso una Community virtuale per guardare al futuro e traghettare il periodo pandemico più duro. L’inizio di un percorso che ha portato fino a Eurochocolate a Bastia Umbra con grande soddisfazione, e con grande orgoglio. Un grazie a tutte le Associazioni di Categoria, di Volontariato a tutti gli attori del nostro territorio perché solo insieme si vince.

 

(32)

Share Button