Denunciato il gestore, un rumeno di 78 anni già noto ai Carabinieri. Durante il controllo con l’Ispettorato del Lavoro trovate tre giovani ragazze straniere prive del permesso di soggiorno e 6 lavoratori su 12 privi di regolare contratto di lavoro

Terni, 2 novembre 2021 – I militari della Stazione Carabinieri di Stroncone unitamente al personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Terni, nell’ambito dell’attività mirata a verificare la corretta applicazione della normativa in materia di tutela del lavoro disposta dalla Compagnia Carabinieri di Terni, nella nottata a cavallo tra 31ottobre ed il 1° novembre, hanno proceduto al controllo di un locale notturno della provincia.

Al termine degli accertamenti, gli operanti hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Terni, un uomo di origini romane di anni 78, già noto alle Forze dell’Ordine, amministratore unico della società che gestisce il locale, per aver ammesso al lavoro, in qualità di figuranti di sala, tre giovani ragazze straniere con età compresa tra i 21 e i 25 anni, prive del permesso di soggiorno.

Inoltre, veniva riscontrato nell’esercizio l’impiego di 6 lavoratori su 12 privi di regolare contratto di lavoro. Veniva quindi disposta la sospensione dell’attività e venivano elevate sanzioni di natura penale (ammenda) pari ad euro 15.000 e sanzioni amministrative pari a 30.000. Nei confronti delle cittadine extracomunitarie scattava l’invitato a presentarsi presso la Questura di Terni per regolarizzare la loro posizione sul territorio italiano.

 

 

 

(22)

Share Button