Il Sindaco Zuccarini: “Abbiamo deciso di sostenere concretamente i minorenni e le loro famiglie”

Foligno, 3 novembre 2021 – Il Comune di Foligno ha pubblicato un avviso per l’erogazione di “buoni sport” e di “buoni cultura” destinati alle famiglie, da utilizzare rispettivamente per l’iscrizione e la partecipazione di minori a corsi e ad attività organizzate da associazioni e società sportive e per l’iscrizione e la partecipazione ai corsi con carattere formativo e educativo organizzati dalle associazioni e società culturali.

Questi soggetti devono svolgere le proprie attività nell’ambito del territorio comunale di Foligno. I buoni – sono stati stanziati complessivamente 50mila euro (25 mila per ‘sport’ e 25mila per ‘cultura’) riguardano il costo previsto nei mesi di ottobre, novembre e dicembre del 2021 con la possibile di fruizione delle attività relative a periodi successivi. Le due misure del “buono sport” e del “buono cultura” sono cumulabili tra di loro. I beneficiari potranno liberamente scegliere come spendere l’importo erogato dal Comune per ogni singola misura, anche decidendo di utilizzare il buono sport e il buono cultura per attività diverse purché attinenti all’ambito scelto.

I beneficiari potranno quindi fruire del complessivo sconto anche mediante l’utilizzo parziale e frazionato per diverse attività organizzate rispettivamente e distintamente per le due misure del “buono sport” e del “buono cultura” nell’elenco che sarà redatto dal Comune di Foligno in esito all’avviso pubblico per l’individuazione delle associazioni/società sportive operanti sul territorio folignate e per l’individuazione delle associazioni culturali operanti sul territorio folignate. Nella attuale prima fase di applicazione della misura, il budget assegnato potrà essere utilizzato solo per la frequenza di corsi o attività sportive o corsi di formazione culturale, ma non per la partecipazione ad eventi od a competizioni sportive o culturali.

Chi può accedere al servizio

Per accedere alla misura del “buono sport” e del “buono cultura” dovranno sussistere i seguenti requisiti di accesso: essere cittadini italiani/comunitari/extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia esclusi i titolari di visto di breve durata; essere residenti nel Comune di Foligno; avere nel proprio nucleo familiare un minore o minori di età non superiore a 16 anni; avere un Isee in corso di validità relativo al nucleo familiare anagrafico non superiore a 40mila euro; vantare un’iscrizione del minore o dei minori effettuata o che si effettuerà nei mesi di ottobre, novembre e dicembre del 2021, anche che comporti la fruizione di attività relative a periodi successivi, per corsi e attività organizzate da associazioni e società sportive previste nel sopracitato elenco comunale; vantare un’ iscrizione del minore o dei minori effettuata o che si effettuerà nei mesi di ottobre, novembre e dicembre del 2021 con la possibilità di fruire di attività relative a periodi successivi per corsi con carattere formativo e

educativo erogati dalle associazioni/società culturali previste nel sopracitato elenco comunale. La domanda dovrà essere presentata fino al 12 novembre prossimo alle 12,30  con una delle seguenti modalità: a mano, alla biblioteca comunale sita in Piazza del Grano 40, previo appuntamento chiamando il numero 3346113185; a mezzo raccomandata a/r al seguente indirizzo: Comune di Foligno-Area Diritti di Cittadinanza- Ufficio di Piano – Piazza della Repubblica 10; tramite posta elettronica certificata (PEC) secondo le disposizioni vigenti al seguente indirizzo: comune.foligno@postacert.umbria.it. Nella stessa domanda potrà essere fatta richiesta di una o di entrambe le misure previste.

Il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, ha sottolineato che “con il buono sport ed il buono cultura abbiamo deciso di sostenere concretamente i nostri concittadini minorenni e le loro famiglie, che vorranno frequentare iniziative culturali o dedicarsi ad attività sportive. E’ un incentivo che dimostra la vicinanza e l’attenzione dell’amministrazione comunale anche alle realtà del territorio che operano per la formazione dei nostri giovani all’insegna della socialità e delle formazione culturale e sportiva, un aspetto particolarmente importante in questa di ripartenza che deve vedere protagonisti i nostri ragazzi”.

L’assessore alla cultura e allo sport, Decio Barili, ha dichiarato che “si tratta di uno strumento di grande rilevanza, sia per venire incontro alle attività delle associazioni culturali e sportive, che alle esigenze delle famiglie del territorio, specialmente in un momento così delicato, in particolar modo sul fronte della formazione culturale e sportiva. L’iniziativa è sperimentale e va anche nella direzione del supporto alle famiglie numerose: per questo ringrazio il sindaco ed i colleghi di aver condiviso una proposta che mira a sostenere i settori della cultura e dello sport quali essenziali aspetti di crescita dei nostri giovani concittadini”.

L’assessore alle politiche sociali, Agostino Cetorelli ha affermato che “è una vera rivoluzione silenziosa. Nasce così il Quoziente Foligno. Le famiglie con figli non sono più un peso, bensì una risorsa. Foligno compie un primo passo verso il quoziente familiare. Si tratta di una politica che volge a dare rilevanza sociale ad ogni figlio come un patrimonio per tutta la comunità. Le famiglie vengono riconosciute nel loro ruolo di argine sociale contro la crisi e sostenute in maniera concreta anche perché rappresentano elemento di speranza e crescita per il futuro. Ringrazio il Sindaco e i colleghi per aver introdotto, riguardo a sport e cultura, questa novità che ci pone come antesignani in Umbria e nel panorama nazionale”.

(133)

Share Button