La Fondazione ha deliberato alcuni progetti per contrastare povertà e disagio sociale per un importo di € 549.882,90

Terni, 6 novembre 2021 – La Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni ha deliberato il 4 novembre alcuni progetti per contrastare povertà e disagio sociale per un importo di € 549.882,90. “Si tratta di finanziamenti – ha spiegato il presidente della Fondazione, Luigi Carlini – che vanno a rafforzare l’azione di importanti realtà associative del Terzo settore operanti nel territorio di nostra competenza e impegnate nel contrasto alla povertà, non solo materiale, ma anche formativa e sociale, fenomeni particolarmente diffusi in quei segmenti della popolazione più colpiti di altri dalle conseguenze della pandemia. La solitudine delle persone anziane, o la rinuncia a un’attività sportiva sono le spie di un impoverimento sociale che va arginato e combattuto prima della sua degenerazione”.

I progetti deliberati prevedono un contributo di 60 mila euro alla Società Cooperativa sociale Actl-Terni per le attività di acquaticità e nuoto per tutti; all’Associazione Nuova vita Onlus, impegnata nel contrasto della solitudine, vanno 22.900 euro; alla E.Di.T, educazione e diritti, sono stati assegnati 59.860 euro; 18.549 euro al Centro socio-culturale “Il Palazzone”; il progetto di Noità, associazione di promozione sociale, è finanziato con 59.697 euro; all’associazione “l’Aiutarella” che opera nello stesso settore vanno 71.050 euro; per la rete sociale Arrone sono previsti 52.795 euro; ammonta a 72.000 euro il finanziamento per l’ascolto, assistenza e aiuti alimentari svolto dall’impresa sociale Odv di Terni; allo Spazio Famiglia di Amelia sono stati concessi 38.076,56 euro; sono 62.558,34 euro quelli assegnati a Demetra, associazione per la promozione sociale; al centro socio culturale per anziani del quartiere Polymer di Terni sono stati assegnati 32.387 euro.

 

(4)

Share Button