Il fatto è accaduto all’interno di un centro commerciale. La donna è stata deferita all’a.g. dalla squadra volante  per il reato di furto

Perugia, 12 novembre 2021 – Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia è intervenuto nel pomeriggio di ieri presso un noto esercizio commerciale nel corcianese.

Il responsabile del negozio faceva pervenire presso la Sala Operativa della Questura la segnalazione della presenza di una donna la quale, sorpresa da  personale addetto all’antitaccheggio, oltrepassate le casse di pagamento, cercava di allontanarsi dal negozio in questione.

Giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante, identificavano la donna come una cittadina italiana, classe 1975 ed appuravano che la stessa, una volta raggiunta la barriera del registratore di cassa, la oltrepassava abbandonando il proprio carrello, cercando di uscire dal negozio.

In possesso della 46enne venivano reperiti, nascosti all’interno della propria borsa, due decoder, per un valore complessivo di circa 55 €.

La donna veniva deferita all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto ed il materiale sottratto, perfettamente confezionato, riconsegnato al responsabile dell’esercizio commerciale.

I residenti di Corciano hanno denunciato una preoccupante recrudescenza di furti. La Questura ha approvato un piano di controlli straordinari sul territorio, che è già in atto, nel tentativo di infrenare il fenomeno e dare risposte alle legittime istanze provenienti da quella comunità

 

 

(7)

Share Button