Al teatro “Torti” di Bevagna la cerimonia per la XXVIII edizione del riconoscimento. Il presidente del Comitato Nazionale di Bioetica devolverà in beneficenza il premio

Bevagna, 17 novembre 2021 – Il teatro “Francesco Torti” di Bevagna ha fatto da degna cornice alla XXVIII edizione del premio “Ercole Pisello”, assegnato quest’anno al professor Lorenzo D’Avack, presidente del Comitato Nazionale di Bioetica. In apertura il sindaco di Bevagna, Annarita Falsacappa, nel portare il saluto della città, ha confermato il pieno sostegno dell’amministrazione comunale ad una così importante e significativa manifestazione.

 

Si è tenuta, quindi, la tavola rotonda su un tema di grande attualità: “La Pandemia da Coronavirus”. Il professor Silvio Garattini e il dottor Antonio Clavenna hanno approfondito le diverse problematiche connesse alla diffusione del virus e all’evolversi della campagna vaccinale in atto, sottolineando con forza la necessità di vaccinarsi. I due relatori hanno, altresì, fornito risposte e chiarimenti alle molte domande formulate sull’argomento dal pubblico presente. Si è poi passati al conferimento del premio “Ercole Pisello”: Garattini ha fatto una breve presentazione del premiato, evidenziando la conclamata professionalità del professor Lorenzo D’Avack. Ha consegnato il premio Paolo Pisello, presidente dell’associazione “Giuseppe Corradi” che promuove  la manifestazione.

 

Ha preso poi la parola lo stesso premiato, che ha dichiarato di sentirsi particolarmente onorato per questo premio prestigioso e, dopo aver ringraziato sentitamente il dottor Paolo Pisello ed il comitato scientifico dell’associazione, ha comunicato di voler devolvere l’importo del premio ad associazioni o singole persone che, per i più svariati motivi, necessitano di un aiuto concreto. Il pubblico presente ha apprezzato molto, sottolineando con un fragoroso applauso la volontà espressa dal professor D’Avack.

 

A rendere molto gradevole il pomeriggio ha certamente contribuito l’intermezzo musicale del duo Monica Giuntoli e Fabrizio Bernasconi, che hanno intrattenuto il pubblico riproponendo in una raffinata versione jazzistica brani musicali di autori italiani.

 

Enrico Galardini, segretario dell’associazione “Giuseppe Corradi”, ha portato i saluti finali e i ringraziamenti ai diversi protagonisti dell’iniziativa, sottolineando particolarmente l’indispensabile e appassionata collaborazione del professor Silvio Garattini, “nume tutelare” di questa manifestazione; un plauso particolare, inoltre, lo ha riservato a tutti gli ospiti  presenti, che hanno  seguito i diversi momenti di questa iniziativa, partecipando attivamente al dibattito

(9)

Share Button