Contrattazione decentrata e premialità Covid. “Ora si entri nel merito del piano sanitario regionale per rafforzare la sanità pubblica”

Perugia, 17 novembre 2021 – Proroga dei contratti in scadenza, assunzioni e stabilizzazioni, rilancio della contrattazione decentrata e premialità Covid: sono i temi al centro del confronto tra Regione e sindacati della sanità umbra che oggi è ripartito a palazzo Donini, dopo la riapertura, nelle scorse settimane, dello stato di agitazione del personale.

“Abbiamo accolto l’invito a riavviare un percorso di confronto, ma la mobilitazione resta in campo sino alla chiusura di un accordo soddisfacente – spiegano in una nota Fp Cgil, Fp Cisl, Uil Fpl, Nursing Up e Fials dell’Umbria – Al tempo stesso, visto che la giunta ha preadottato un piano sanitario che nessuno conosce, chiediamo che si apra su questo un immediato confronto, con le organizzazioni sindacali, le istituzioni locali e gli attori territoriali, per conoscere quali sono le linee di indirizzo previste per rafforzare la sanità pubblica sul territorio e assumere stabilmente il personale necessario ad uscire dalla situazione di emergenza in atto”.

(20)

Share Button