Perugia, 18 novembre 2021 – Il sindacato studentescoo fa le più sentite congratulazioni al  Francesco Palmiotto, che oggi alla prima plenaria della Consulta Provinciale degli Studenti di Perugia è stato eletto presidente! Come Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Umbria non possiamo che ritenerci soddisfatti di questo importante risultato, ottenuto tramite un capillare lavoro di coinvolgimento delle studentesse e degli studenti di tutta la provincia.

Dichiara Palmiotto, neoeletto presidente: «Quello di oggi è solo il primo passo, con la votazione di oggi si apre un percorso volto alla costruzione di una scuola e di una provincia a misura di studente, che veda al primo posto il diritto allo studio e la tutela della comunità studentesca, finora inascoltata.».

Da questo punto di vista è emblematica la gestione che la Regione Umbria ha finora avuto dei fondi legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: non è mai stato costruito alcun momento di dialogo con le nuove generazioni, con coloro ai quali il programma Next Generation EU teoricamente si rivolge. Mancano inoltre investimenti nel diritto allo studio, nei trasporti, nell’edilizia scolastica, così come mancano un reale piano per le politiche giovanili e per fare fronte allo spopolamento dei nostri territori.

«Gli studenti hanno deciso di premiare» – commenta Caterina Bigini, Coordinatrice Regionale di Altrascuola – «un programma fortemente progressista, che intende rappresentare tutti gli studenti, mettendo al centro la tutela dei loro diritti, l’attenzione alle questioni ambientali e la lotta alle discriminazioni. È ora necessario che le istituzioni inizino una volta per tutte ad ascoltare gli studenti, aprendo dei tavoli di confronto.».

Aggiunge Anna Pierucci, Coordinatrice Provinciale di Altrascuola Perugia: «Sarà ora fondamentale per noi continuare a lottare, portando all’attenzione delle istituzioni le nostre istanze e le nostre proposte, forti di questo importante riconoscimento che ci conferma come associazione maggiormente rappresentativa degli studenti della Provincia e della Regione.».

(37)

Share Button