Si vuole testare, in collaborazione con il Sistema regionale di protezione civile dell’Umbria, il Piano di Emergenza Aeroportuale (PEA)

Perugia, 21 nov. 021 – Domani, lunedì 22 novembre, nel pomeriggio, all’aeroporto internazionale dell’Umbria “S. Francesco d’Assisi” si svolgerà un’esercitazione “full scale” (a scala reale) per testare, in collaborazione con il Sistema regionale di protezione civile dell’Umbria, il Piano di Emergenza Aeroportuale (PEA), predisposto dalla società di gestione dell’aeroporto -la SASE spa- ed adottato dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC).

Lo scenario esercitativo, che verrà illustrato al briefing iniziale a cui parteciperanno – tra gli altri – l’assessore regionale  con delega alla Protezione Civile, Enrico Melasecche, ed il direttore della Protezione Civile Regionale, Stefano Nodessi, prevede il verificarsi di un’emergenza che richiederà l’intervento coordinato di tutti i soggetti coinvolti nella sua gestione. Immediati dovranno essere l’intervento dei Vigili del Fuoco e del soccorso sanitario, nonché l’attivazione di tutta la catena di comando e gestione a partire dal Centro Operativo per Emergenza aeroportuale (COE). Al briefing sarà presente anche il Dirigente del Servizio Protezione civile ed Emergenze, Stefania Tibaldi, insieme agli altri rappresentati delle strutture che concorrono al coordinamento dell’emergenza.

(10)

Share Button