Il Comune: una pianta per ogni neonato assegnatario della card Bimbi Domani L’assessore Cavallucci alle manifestazioni insieme ai carabinieri forestali

Assisi, 23 novembre 2021 – Nell’ambito delle manifestazioni per la ricorrenza della Festa internazionale dell’albero il Comune di Assisi riprende il progetto di piantare un albero per ogni bambino nato. Un’idea che si collega alla politica dell’amministrazione comunale di sostegno alle famiglie con il rilascio della card Bimbi Domani per ogni neonato nel territorio di Assisi.

Ma le iniziative di sensibilizzazione verso la tutela dell’ambiente non si fermano qui. Tra ieri e oggi l’assessore Veronica Cavallucci per conto del Comune ha partecipato all’iniziativa “Un albero per il futuro”, promossa dal Comando unità forestali ambientali e agroalimentari dei carabinieri in collaborazione con il ministero della Transizione ecologica. Si tratta di un progetto di educazione ambientale che prevede la donazione e messa a dimora nelle scuole di numerose specie vegetali autoctone allo scopo di rendere consapevoli le future generazioni sull’importanza degli alberi per la mitigazione dei cambiamenti climatici e per la conservazione dell’ambiente. In sostanza si sensibilizzano gli studenti e le studentesse per formare un grande bosco diffuso, un patrimonio verde di ossigeno e di riduzione dell’inquinamento.

Il progetto prevede la donazione e la messa a dimora delle piante, tra cerri, roverelle e lecci, con manifestazioni, alla presenza dei carabinieri forestali, delle istituzioni, del corpo docente e degli studenti, che si sono svolte ieri al Convitto Nazionale “Principe di Napoli” e oggi all’Istituto Alberghiero.

L’assessore Cavallucci, nel considerare positivo e importante il progetto “Un albero per il futuro”, si è intrattenuta con i ragazzi e le ragazze dei due istituti scolastici sui temi di attualità inerenti l’ambiente, come i mutamenti climatici e la forestazione urbana.  “Ogni amministrazione – ha affermato l’assessore Cavallucci – ha il dovere di essere presente a queste iniziative perchè si tratta di percorsi didattici di conoscenza e approfondimento di tematiche importanti per la vita dei cittadini, delle comunità. L’educazione ambientale parte sui banchi di scuola, insegnando alle future generazioni come amare e difendere il proprio habitat. Un ringraziamento ai carabinieri forestali, in particolare al comandante regionale dell’Umbria colonnello  Gaetano Palesandolo per aver scelto al città di Assisi per il progetto “Un albero per il futuro”.

(14)

Share Button