Città di Castello, 24 novembre 2021 –  Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Città di Castello hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Perugia, a carico di un 26enne di origini sudamericane, residente nel capoluogo Valtiberino.
Il ragazzo, noto ai militari per i suoi pregiudizi inerenti gli stupefacenti, deve infatti scontare un residuo pena di mesi 3 e giorni 4, in virtù di una condanna inflittagli dal GIP del Tribunale di Perugia nel 2018, per il reato di guida sotto l’influenza di stupefacenti.

I fatti che hanno determinato la condanna e la carcerazione del 26enne, risalgono all’anno 2016 quando, a seguito di un controllo alla circolazione stradale svolto dai Carabinieri della Stazione di San Giustino e successivi accertamenti sanitari, il giovane era risultato essersi messo alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e cannabinoidi, venendo quindi deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria con contestuale ritiro della patente di guida.

I militari della Stazione CC di Città di Castello, a cui l’ordinanza è stata inviata in quanto Comando competente sul luogo di residenza dello straniero, dopo aver espletato le formalità lo hanno tradotto presso la casa circondariale di Perugia Capanne.

(20)

Share Button