Erano parcheggiato sulla pubblica via: la sinergia tra arma dei Carabinieri e Polizia di Stato ha permesso di recuperare tutta la refurtiva sul grande raccordo anulare di Roma

Magione, 24 novembre 2021 – Poco prima dell’alba di martedì 23 novembre, a Magione, sono stati asportati da tre diverse aziende due rampe da carico da 56 tonnellate, un escavatore del tipo “Bobcat”, un escavatore e un autocarro parcheggiato sulla pubblica via.

I Carabinieri di Città della Pieve, intervenuti sul posto, hanno subito avviato le ricerche dei mezzi rubati, localizzandone uno grazie all’antifurto satellitare installato sullo stesso.
Immediatamente, i militari si sono accorti che il mezzo era in movimento, localizzato sul GRA di Roma.
La tempestiva condivisione degli elementi investigativi raccolti con la Sottosezione della Polizia Stradale di Roma Nord ha permesso agli agenti della Stradale di localizzare l’autocarro Iveco, rubato a Magione, sul quale erano stati caricati i due escavatori.

L’intervento della pattuglia della Polizia Stradale ha messo in fuga i malviventi, che hanno abbandonato il veicolo in corsia di sorpasso sul Grande Raccordo Anulare e sono scappati a piedi. Il furto dell’autocarro e delle rampe da carico, quindi, era finalizzato a caricare e trasportare i due escavatori rubati in una località ignota.
Al termine dell’intervento, i militari dell’Arma e gli agenti della Polizia Stradale hanno restituito ai legittimi proprietari quanto era stato loro rubato, dimostrando ancora una volta l’importanza della immediata condivisione di elementi investigativi e il coordinamento permettono di ottenere sempre risultati positivi per la popolazione.

(16)

Share Button