Sembrava un gesto di onestà ma quando il proprietario ha detto che gli mancava tutta la somma di danaro i Carabinieri hanno svolo indagini e l’uomo, vistosi alle strette, confessava il furto e riconsegna la somma di denaro al legittimo proprietario

Spoleto, 25 novembre 2021 – Nella giornata del venerdì 12 novembre u.s. in località Campello sul Clitunno presso un distributore di benzina un uomo dopo aver effettuato rifornimento con la propria autovettura, lasciava inavvertitamente il proprio portafogli sopra la pompa di distribuzione, risalendo subito dopo in autovettura.

Successivamente, dopo qualche minuto giungeva una persona che accortosi della presenza del portafogli se ne sarebbe appropriato. L’avventore valutava a quel punto l’opportunità di consegnare il manufatto in pelle ritrovato con i documenti all’interno alla pattuglia presente nel servizio di controllo del territorio.

I militari dell’Arma provvedevano a prendere contatti con il legittimo proprietario che  si recava immediatamente in Caserma per il recupero del portafogli.

Lì giunto appena aperto il portafogli il proprietario si accorgeva della mancanza della somma di denaro, pari a 600 € e decideva di sporgere denuncia di furto della somma di denaro.

A questo punto partivano le indagini e nel giro di poche ore i Carabinieri della Stazione di Campello sul Clitunno individuavano il presunto responsabile del ritrovamento, che tra l’altro aveva speso la somma in contanti per un proprio acquisto.

Il Comandante di Stazione dopo qualche giorno provvedeva alla fase di compiuta identificazione del presunto autore del reato, convocandolo in Caserma, e lo stesso vistosi alle strette, confessava riconsegnando la somma di denaro presente nel portafogli che veniva restituita al legittimo proprietario.

La vittima, sollevata dal ritrovamento della somma di denaro ha ringraziato i militari dell’Arma della restituzione anche in relazione alla necessità di utilizzare il denaro per delle spese improvvise da affrontare.

(10)

Share Button