Rintracciati e denunciati dalla Polizia di Stato in meno di 24 ore: sono due ragazzi di origini tunisine

Foligno, 26 novembre 2021 L’azione di prevenzione e repressione dei reati e la costante attività di controllo del territorio, attuata senza soluzione di continuità dalla Polizia di Stato, ha permesso nei giorni scorsi di individuare e denunciare in stato di libertà due ragazzi di origini tunisine, resisi protagonisti di un danneggiamento aggravato all’interno della stazione ferroviaria di Nocera Umbra, quali

i vetri della sala d’attesa della stazione, frantumati, nonchè la macchinetta emettitrice di biglietti gravemente danneggiata.

 

Veniva da subito avviata un’attività di indagine dagli Agenti della Polizia Ferroviaria di Foligno, che rendeva possibile identificare i due autori dell’evento delittuoso.

inoltre, grazie anche alla visione delle immagini riprese dal sistema di video-sorveglianza della stazione, si è potuto constatare che i due giovani, senza alcun apparente motivo, avevano volontariamente infranto i vetri della sala d’attesa della stazione e danneggiato la macchina emettitrice dei biglietti.

 

A quel punto, dopo le attività di rito, è scattata la denuncia in stato di libertà per i due giovani, i quali dovranno rispondere del reato di danneggiamento aggravato in concorso.

La mirata attività investigativa che ha portato a una rapida individuazione dei responsabili è il frutto della professionalità e della profonda conoscenza del territorio degli operatori costantemente impiegati nell’attività di istituto finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati.

 

(7)

Share Button