Nell’ambito di una collaborazione con l’Istituto ‘Volta’ che porterà nei prossimi mesi alla realizzazione di altri progetti didattici a tema

Perugia, 26 novembre  2021 – Il Planetario ‘Ignazio Danti’, laboratorio dell’Itts ‘Alessandro Volta’ di Perugia, ha ospitato ieri, giovedì 25, e ospiuterà oggi, venerdì 26 novembre, un corso di formazione in presenza, rivolto a docenti di scuole di ogni ordine e grado, sul progetto a tema spaziale AstroPi, promosso dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) nell’ambito del programma Esero Italia. A organizzare l’iniziativa è l’impresa sociale Psiquadro, tra i partner di Esero Italia, nell’ambito di una collaborazione con l’Istituto ‘Volta’ che porterà nei prossimi mesi alla realizzazione di altri progetti didattici a tema spaziale.

I partner italiani di Esero, oltre a Psiquadro, sono il Museo Leonardo da Vinci di Milano (coordinatore), la Fondazione Idis-Città della Scienza di Napoli, Infini.To Planetario di Torino, il Muse di Trento e il Museo del Balì di Saltara (PU). L’obiettivo di Esero Italia è formare la comunità dei docenti, offrendo a titolo gratuito eventi di formazione certificata per insegnanti di scuola primaria e secondaria nelle materie curriculari Stem (scienza, tecnologia, ingegneria, matematica), oltre a materiali didattici innovativi, progetti interdisciplinari ed eventi educativi.

In particolare il progetto AstroPi, oggetto del corso di formazione del 25 e 26 novembre, punta a offrire a studenti e studentesse con meno di 19 anni l’opportunità di progettare un esperimento scientifico da realizzare nello spazio, per farlo poi ‘girare’ nei computer della Stazione spaziale internazionale.

Ad aprire il programma del corso è la dirigente del ‘Volta’, Fabiana Cruciani. Interverranno, da remoto, Rebecca Barnes e David Honess dell’Esa, e in presenza al Planetario il ricercatore dell’Asi Marino Crisconio, oltre a Leonardo Alfonsi, Marco Morello e Matteo Serra di Psiquadro.

(12)

Share Button