L’uomo che era alla guida è un 52enne di Assisi. E’  rimasto per diversi minuti intrappolato nell’abitacolo della motrice

Spoleto, 30 novembre 2021 – La situazione è ora sotto controllo ma ci sono stati tanti momenti di forte panico per quell’inferno di fiamme e fumo nero sprigionati da un’autocisterna con circa 40 mila litri di benzina. Il veicolo ruischiava di esplodere  e i Vigiuli del Fuoco hanno dovuto usare tutte le cautele per evitare il peggio. L’autocisterna si è ribaltato poco dopo le ore sette nei pressi della galleria del valico della Somma e subito dopo si è incendiata. Sul posto sono subito intervenute diverse squadre di vigili del fuoco da Spoleto, Foligno, Perugia e Terni.

L’autista, un 52enne residente ad Assisi, è  rimasto per diversi minuti intrappolato nell’abitacolo della motrice ed è stato soccorso e trasportato prima in ospedale a Spoleto poi al Sant’Eugenio di Roma. Le sue condizioni non sarebbero gravi. Ha riportato ustioni al volto, alle gambe e alle braccia.

La Flaminia è chiusa al traffico. Ci vorrà ancora un po’ di tempo per rimuovere l’autocisterna, in quanto occorre attendere il raffreddamento. Anche l’asfalto è bruciato. Si attende pure il rapporto dell’Arpa per conoscere la qualità dell’aria. Per la dinamica dell’incidente procede la Polstrada di Terni e non si esclude che la causa possa essere stato il ghiaccio a far perdere il controllo del pesante mezzo all’autista.

La notte scorsa, infatti, il crollo delle temperature  ha trasformato la carreggiata della Somma in una pista da pattinaggio e, in prossimità di una semicurva, l’autista ha perso il controllo del mezzo. La motrice ha abbattuto la barriera di protezione ed è volata nella scarpata, sganciando il rimorchio che si è intraversato sulla strada e, poco dopo, ha preso fuoco. Se fosse volata nella scarpata anche la motrice sarebbe stato un disastro, data la presenza di alberi, vegetazione e case sparse nella zona.

(29)

Share Button