Giovane di 20 annio arrestato dai carabinieri. In auto aveva attrezzi da scasso

San Giustino, 2 dicembre 2021 – Operazione “lampo” dei Carabinieri del NORM della Compagnia di Città di Castello che, sebbene quotidianamente impegnati su numerosi fronti operativi, oltre alle ulteriori attività di controllo che comporta l’attuale emergenza pandemica, riescono comunque a garantire un pronto intervento, anche nelle ore notturne, per ogni emergenza segnalata dalla popolazione, come sta a dimostrare l’arresto per l’ipotesi di furto di un cittadino italiano di 20 anni eseguito nella decorsa notte.

Erano circa le due di notte quando la proprietaria di un distributore di carburanti ubicato nel comune di San Giustino ha notato un giovane che stava forzando la porta del piccolo gabbiotto presente nell’area di pertinenza della struttura.

La donna ha immediatamente chiesto l’intervento alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Città di Castello che, grazie alla presenza H24 sul territorio delle proprie pattuglie, è riuscita a dirottare tempestivamente un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile del NORM sul luogo del fatto tanto che il presunto ladro, dopo essere penetrato nel gabbiottino ed aver asportato una esigua somma contante, ha dovuto dileguarsi tempestivamente per l’arrivo della gazzella.

Certi del fatto che l’autore del furto non poteva essersi allontanato più di tanto, i militari hanno iniziato una meticolosa ricerca nei dintorni del distributore oggetto del furto, fino ad intercettare alla guida di una vettura di piccola cilindrata grigia una persona che corrispondeva alla descrizione fornita dalla richiedente dell’intervento.

L’immediato controllo, non solo ha portato all’identificazione dell’uomo quale presunto autore del furto perpetrato poco prima, trovato peraltro in possesso di alcuni attrezzi da scasso, ma ha anche permesso di accertare che l’autovettura su cui era stato fermato, era stata da lui poco prima rubata in una stradina secondaria vicina al distributore di benzina.

Alla luce di tutte le risultanze l’uomo e stato quindi tratto in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato, venendo tradotto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione di residenza in attesa del rito direttissimo disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

(15)

Share Button