Narni, 9 dicembre 2021 – Come nella fiaba di Pinocchio, ma questa volta il protagonista è Babbo Natale e a titolo di correzione non c’è stata la tirata d’orecchi, bensì una denuncia. Questa mattinata, infatti, i Carabninieri del locale Comando Stazione di Narni, a conclusione di mirate indagini scaturite dalla denuncia del furto del “Babbo Natale” sporta contro ignoti dal Comune, ha deferito in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica di Terni due studentesse universitarie, entrambe ventenni ed incensurate. I Carabinieri, che hanno avviato le indagini dalla visione delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza posti nei pressi, accertavano che le due giovani, nella notte tra il 4 ed il 5 dicembre scorso, asportavano il pupazzo in plastica riproducente la figura di Babbo Natale che era posto all’interno della loggia antistante il Palazzo Comunale.

Il Babbo Natale di Narni ha così potuto riabbracciare il Sindaco ed un Assessore, alle cui amorevoli cure è stato riaffidato dal Comandante della Stazione Maresciallo Ordinario Fausto Tartamelli.

(29)

Share Button