Il progetto di educazione ambientale ideato e promosso da GESENU e dai Comuni di Perugia, Bastia Umbra, Bettona, Gubbio, Lisciano Niccone, Todi, Torgiano, Umbertide prevede una visita virtuale all’interno degli impianti di recupero

Che fine fanno i rifiuti che gettiamo? Il progetto di educazione ambientale pensato quest’anno da GESENU e dai Comuni di Perugia, Bastia Umbra, Bettona, Gubbio, Lisciano Niccone, Todi, Torgiano, Umbertide vuole rispondere proprio a questa domanda e lo fa aprendo le porte degli impianti di smaltimento dei rifiuti.

 

Il progetto didattico “RIFIUTOUR” presentato ieri pomeriggio durante un incontro online alla presenza del Presidente Gesenu Wladimiro De Nunzio, dei Sindaci e degli Assessori dei Comuni coinvolti e delle dirigenti e insegnanti delle scuole del territorio è infatti stato pensato come un vero e proprio viaggio alla scoperta del riciclo che accompagnerà alunni ed insegnanti in visita all’interno degli impianti di recupero.

In questo modo i partecipanti potranno  vedere con i propri occhi tutta la filiera del riciclo e constatare l’importanza di una corretta raccolta differenziata: un’esperienza unica e stimolante per imparare a riconoscere le varie tipologie di materiali, comprendere quanti ne produciamo ogni giorno e scoprire come si trasformano in nuova materia.

 

Il tour, si svolgerà a distanza dando ad allievi e insegnanti la possibilità di restare comodamente in classe e di collegarsi ad un incontro on-line dove, grazie all’utilizzo della realtà virtuale, gli studenti potranno immergersi in un tour guidato a 360° all’interno dell’impianto.

 

Il progetto è stato diversificato in base all’ordine e grado delle scuole partecipanti. Per le scuole dell’infanzia e le classi 1^, 2^ e 3^ delle scuole primarie è stato pensato un incontro on-line con la nostra mascotte il “Mago del Riciclo” che, attraverso un gioco di magie, racconterà come si trasformano gli oggetti che gettiamo via e l’importanza di una corretta raccolta differenziata. L’incontro si svolgerà attraverso un collegamento on-line in diretta della durata di 45 minuti circa.

Per le classi 5^ delle scuole primarie e per le scuole secondarie di 1^ e 2^ invece le scuole avranno due possibilità e potranno scegliere di effettuare una visita in presenza o virtuale. Nel primo caso i ragazzi saranno guidati all’interno del Polo Impiantistico per il trattamento dei rifiuti di Ponte Rio a Perugia da comunicatori ambientali qualificati per vedere dal vivo come funziona un anello importante della raccolta differenziata. In questo caso la visita si svolgerà nei mesi di Aprile / Maggio e gli alunni saranno accompagnati in sicurezza in percorso guidato da personale qualificato.

Nel secondo caso, invece, il progetto vedrà la tradizionale visita guidata dell’impianto trasformarsi in un VirtualTour a 360°. Restando a scuola, gli alunni avranno la possibilità di essere guidati da un comunicatore ambientale in un tour virtuale all’interno degli impianti di recupero, un vero e proprio viaggio 3D alla scoperta del mondo del riciclo. L’incontro si svolgerà attraverso un collegamento on-line in diretta della durata di 1 ora circa e potranno partecipare una o più classi in contemporanea.

Al termine del tour, per reinterpretare in chiave creativa le nozioni apprese, gli studenti che lo desiderano potranno realizzare un elaborato di riciclo creativo, dando spazio alla fantasia, per raccontare le riflessioni suscitate dall’esperienza e mostrare come vengono trasformati i propri rifiuti nel quotidiano. I migliori elaborati verranno premiati.

 

Per partecipare al progetto, ideato da GSA S.r.l Gruppo Gesenu, le scuole dovranno inviare il modulo di adesione scaricabile dal sito www.gesenu.it entro il 13 Gennaio 2022. Per maggiori informazioni contattare Laura Marconi 3668221047 – 075 5743518, MAIL scuole@gesenu.it.

In allegato il progetto

(31)

Share Button