Umbertide, 11 dicembre 2021 – Operazione dei Carabinieri della Stazione di Umbertide che, come tutti gli altri reparti della Compagnia di Città di Castello, sebbene quotidianamente impegnati su numerosi fronti operativi e nonostante le ulteriori attività di controllo che comporta l’attuale emergenza pandemica, riescono comunque a garantire un capillare e costante controllo del territorio, come sta a dimostrare l’arresto in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita a carico di un cittadino di origini extracomunitarie residente in quel centro.

Proprio grazie alla continua e capillare attività di controllo delle persone presenti all’interno ed in prossimità dei locali abitualmente punto di ritrovo e di socialità della popolazione, i militari operanti hanno controllato un 33enne di origini marocchine residente ad Umbertide che, alla Banca Dati Forze di polizia, è risultato essere stato colpito da un decreto di ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Perugia, in seguito al quale doveva scontare una pena di 3 mesi conseguente ad una condanna per ipotesi di reato in materia di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Così il 33enne, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, dove sconterà la sua pena.

 

(25)

Share Button