Denunciato un giovane di 26 anni che, dopo aver “pernottato” senza alcun motivo presso il pronto soccorso dell’ospedale, ha rifiutato di allontanarsi 

Perugia 12 dicembre 2021 – La Polizia di Stato di Perugia ha denunciato in stato di libertà un ragazzo, classe 1995, che dopo aver “pernottato” senza alcun motivo presso il pronto soccorso dell’ospedale ha rifiutato di allontanarsi e ha fornito false generalità agli agenti intervenuti, utilizzando nomi tratti dai personaggi dei cartoni animati.

Il ragazzo era stato portato al pronto soccorso il giorno prima per delle cure mediche, tuttavia, i sanitari l’avevano dimesso senza alcun giorno di prognosi. Il giovane ha però deciso di stazionare nella sala d’attesa del nosocomio e lì ha trascorso la notte.

Al cambio del turno, gli operatori sanitari, vedendo il ragazzo ancora nella sala del pronto soccorso e registrata la sua resistenza ad abbandonare i locali, hanno richiesto l’intervento della Polizia di Stato.

Gli agenti hanno provveduto a identificare il giovane, il quale, alla richiesta di fornire le proprie generalità, ha dichiarato di chiamarsi come un noto cartone animato.

A quel punto gli Agenti, visto il comportamento irriverente del giovane, lo hanno accompagnato in Questura per l’identificazione. I poliziotti, tuttavia, sono rimasti basiti quando, in seguito agli accertamenti di rito, hanno scoperto che il giovane non era nuovo a tali comportamenti. Esaminando l’elenco dei suoi “alias” è stato possibile riscontrare che era solito identificarsi con nomi utilizzati nei cartoni animati e in altri personaggi di fantasia.

Per il 26enne è scattata quindi la denuncia a piede libero per aver fornito false generalità a Pubblico Ufficiale.

 

 

(42)

Share Button